F1, Gp Sochi: caos pioggia, prove annullate e qualifiche a rischio

148

La pioggia sta cadendo forte e le Fp3 del Gp di Sochi sono state cancellate. Anche le qualifiche di oggi pomeriggio sono a rischio

Pioggia Gp Sochi
Getty Images

Ancora una volta il meteo rischia di condizionare il mondiale di Formula 1. Dopo il caos avvenuto a Spa, anche il Gp di Sochi dovrà fare i conti con la pioggia. Questa mattina, infatti, il circuito è stato completamente allagato dalla pioggia battente e i commissari di gara hanno deciso di annullare la terza sessione di prove libere.

Pista decisamente impraticabile al momento, con i team e i piloti che scrutano l’orizzonte per capire se questo pomeriggio sarà possibile effettuare le qualifiche senza troppi problemi.

Secondo le proiezioni e le cartine meteo a disposizione di commissari e scuderie, il temporale dovrebbe fermarsi o quantomeno attenuarsi intorno alle ore 14, proprio quando da programma sarebbero dovute cominciare le qualifiche. Ma non è escluso un rinvio.

LEGGI ANCHE: Formula 1, adesso è ufficiale: arriva una novità incredibile

Gp Sochi, a rischio le qualifiche di oggi: tutte le ipotesi

Safety Car
Getty Images

Il fattore determinante per evitare di cancellare le qualifiche del sabato è quello della luce solare. Il tramonto è previsto intorno alle 18.15 locali (17.15 in Italia), ma è probabile che già qualche minuto prima le condizioni di visibilità potrebbero non permettere la disputa della lotta per la pole position.

Michael Masi ha spiegato che, qualora non ci fosse la possibilità di correre oggi, le qualifiche saranno spostate a domani mattina: “Se le qualifiche di oggi non si potessero disputare, rifaremo il programma e le disputeremo domenica mattina”.

LEGGI ANCHE: Gp Sochi, novità per Max Verstappen: colpo di scena nelle libere

L’ultima volta che avvenne un caso simile fu due anni fa a Suzuka, quando un tifone costrinse gli organizzatori a cancellare le qualifiche del sabato che furono poi disputate la domenica mattina. Ad ogni modo i commissari faranno di tutto per evitare di trovarsi in una situazione simile a quella di Spa, anche se per il momento la gara non dovrebbe essere a rischio.