Ronaldo, clamorose dichiarazioni: i club sono in fermento

299

Ronaldo, clamorose dichiarazioni: i club sono in fermento. L’ex fenomeno di Inter e Real Madrid apre un nuovo fronte di discussione

Ronaldo Fenomeno
Ronaldo Nazario da Lima (Getty Images)

Il Fenomeno scende in campo. Non più su quello da calcio, dove ha mandato in estasi milioni di tifosi e appassionati di calcio in tutto il mondo. Ronaldo Luis Nazario de Lima, 45 anni appena compiuti, ex stella di Inter e Real Madrid, è proprietario e presidente del Valladolid, storica squadra del calcio spagnolo che attualmente milita in seconda divisione. In qualità di massimo dirigente di un club conosciuto anche oltre i confini della penisola iberica e di ex fuoriclasse del calcio mondiale, la voce di Ronaldo è ancora oggi molto ascoltata. E le sue ultime dichiarazioni rilasciate poche ore fa hanno già fatto il giro del mondo suscitando non poche perplessità e critiche.

LEGGI ANCHE>>>Ronaldo protagonista in tv: arrivano le serie sul “Fenomeno”

LEGGI ANCHE>>>É  iniziata la Copa America: un Neymar da record lancia il Brasile

Il Fenomeno, campione del Mondo nel 2002 in Corea e Giappone con tanto di doppietta realizzata in finale contro la Germania, ha deciso di andare controcorrente rispetto alla tanto dibattuta questione della Superlega: “Non è una cattiva idea in linea di principio. I tifosi e gli appassionati di calcio vogliono vedere i match più importanti. Gli amanti di questo sport meraviglioso vogliono vedere il Real Madrid giocare contro squadre come Milan, Inter, Manchester City e Paris Saint Germain. Vogliamo tutti vedere queste gare senza dover aspettare un quarto o una semifinale di Champions League“.

LEGGI ANCHE>>>Superlega: Juve, Real e Barcellona insistono, il tribunale gli dà ragione

Superlega
Superlega (Getty Images)

Ronaldo, la difesa della Superlega: “L’idea non è stata spiegata bene dalle società”

L’ex Fenomeno del calcio mondiale non ha dubbi: la Superlega è un’iniziativa molto interessante e condivisibile in toto. “Abbiamo assistito a grandi manifestazioni di protesta soprattutto in Inghilterra, forse perché l’idea non è stata spiegata bene o è stata concepita in modo sbagliato – ha chiarito il presidente del Valladolid al giornale The Athletic -. Penso che il progetto abbia del potenziale e che nel prossimo futuro ci saranno novità per club e tifosi. Bisogna migliorare il nostro prodotto“. Ronaldo si schiera dunque con la Superlega: chissà cosa ne pensano ai piani alti dell’Uefa.