Hamilton, c’è chi lo conosce meglio di tutti: “E’ l’ultimo dei mohicani”

385

Hamilton, c’è chi lo conosce meglio di tutti: “E’ l’ultimo dei mohicani”. Il sette volte campione del Mondo di Formula 1 vuole continuare a stupire

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (Getty Images)

Quella incassata nel Gran Premio di Austin domenica scorsa è una sconfitta pesante, forse anche inattesa che però non azzera le chance di Lewis Hamilton di conquistare l’ottavo titolo mondiale della sua inarrivabile carriera. Il pilota britaninico ha ora 12 punti di ritardo in classifica dal suo grande rivale, l’olandese Max Verstappen, ma con cinque gare ancora da disputare da qui alla fine della stagione tutto può succedere. Il formidabile campione inglese non ha perso la voglia di lottare, tutt’altro. L’ingresso in scena di un competitor di grande livello come Verstappen lo fa sentire più giovane a fronte dei quasi 37 anni che Lewis compirà a gennaio prossimo.

LEGGI ANCHE>>>Verstappen-Hamilton, le parole che non ti aspetti: “Non credevo in Max”

LEGGI ANCHE>>>F1 GP USA, vince Verstappen, che inseguimento con Hamilton!

Il mondiale non è finito, ma anche in caso di sconfitta ‘Space Ham’ continuerà a correre per tornare a vincere. Ad esserne più che sicuro è chi davero conosce come le sue tasche il campione della Mercedes. Stiamo parlando del padre di Lewis, il signor Anthony Hamilton: “Come gli dico sempre: se ti senti in forma, se ti piace ancora guidare, se ti piace ancora entrare in macchina, allora continua. Questo è ciò che ama: Lewis si sente perfettamente a suo agio solo nell’abitacolo della sua macchina da corsa e sospetto che continuerà a correre. C’è ancora un quarto della stagione da affrontare. Continueremo a combattere fino alla fine e che si vinca o si perda, sarà comunque stata una stagione fantastica. Lewis è l’ultimo dei mohicani“.

LEGGI ANCHE>>>Formula 1, stop alle polemiche: c’è la risposta di Russell a Toto Wolff

George Russell
George Russell prossimo pilota della Mercedes nel 2022 (Getty Images)

Hamilton, nel 2022 il suo primo rivale sarà il nuovo compago di scuderia George Russell

E a prescindere dall’esito di questo Mondiale, il 2022 per Hamilton si preanuncia ancora più difficile. Il suo nuovo compagno di squadra alla Mercedes, il giovanissimo e ambizioso George Russell partirà con intenzioni particolarmente bellicose. Ma secondo Hamilton senior, il figlio sarà ancora il pilota da battere: “Lui viene dall’era di Rosberg, Kubica, Kovalainen. Tutti questi ragazzi si sono ritirati, ma Lewis è ancora qui. I nuovi giovani talenti che stanno emergendo in Formula 1 vogliono batterlo ma il più veloce di tutti è e sarà ancora lui”.