F1 GP USA, vince Verstappen, che inseguimento con Hamilton!

591

In una gara segnata dalle strategie dei pit-stop, Max Verstappen conquista una vittoria importantissimo nel GP di F1 USA di Austin e si conferma al comando del Mondiale

F1 GP Usa Hamilton
Vittoria di Verstappen ad Austin (Getty Images)

Si decide tutto negli ultimi giri, dopo un lungo inseguimento che si concretizza in un entusiasmante testa a testa nel finale, quando Hamilton si presenta a ridosso di Verstappen per passarlo e conquistare la sua sesta vittoria stagionale, la numero 101 in carriera.

F1 GP USA, l’inseguimento di Hamilton

In un gran premio che potrebbe essere deciso solo da pochi dettagli, la partenza vede Hamilton e Verstappen subito testa a testa. L’inglese fa la voce grossa e si impone al comando mentre dietro prima che il gruppone si allunghi si sfiorano diversi contatti. Norris e Ricciardo si sfiorano. Latifi e Stroll invece si toccano con danni per la Williams. Ma il contatto peggiore è quello tra Raikkonen e Alonso che duellano a lungo.

Con Gasly costretto al ritiro l’attenzione generale si sposta sulla strategia delle varie scuderie. Verstappen decide di fermarsi presto scegliendo di preservare le gomme restando al comando. Hamilton si ferma due volte e a 17 giri dal termine si ritrova secondo con otto secondi di ritardo da recuperare.

LEGGI ANCHE > Quartararo campione del mondo MotoGP: l’omaggio del paddock

F1 GP Usa Hamilton
(Getty Images)

Ordine d’arrivo e classifica generale

Con un ritmo impressionante Hamilton va a rosicchiare quasi un secondo al giro con la prospettiva di presentare il conto negli ultimi giri. Quando arriva alle spalle di Verstappen l’olandese allunga difendendosi disperatamente e impedendogli di entrare in scia e attivare il DRS. L’Inseguimento non si concretizza e Hamilton è solo secondo su un circuito che lo aveva visto dominare… quattro vittorie.

Bene le Ferr ari con Sainz, settimo, che ingaggia uno splendido duello con Ricciardo, per poi difendere e perdere in extremis la sesta posizione da Bottas, e Leclerc, quarto, a mettere il sale sulla coda di Sergio Perez. Settimo Bottas, una gara anonima con il motore nuovo che lo ha costretto a partire da posizioni arretrate. Poi Norris, primo dei non doppiati, e Tsunoda. Con le Alfa tra undicesimo e dodicesimo posto, rispettivamente con Giovinazzi e Raikkonen, vittima di uscita di pista nel finale.

In classifica generale Verstappen allunga: 287.5 punti per l’olandese con un solo punto di vantaggio.

Prossimo appuntamento a Città del Messico il 7 novembre.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI F1 GP USA DI AUSTIN