Juventus, il dramma del giovane talento: fuori a tempo indeterminato

285

Juventus, il dramma del giovane talento: fuori a tempo indeterminato. Gravi problemi di salute per un Under 23 in prestito allo Standard Liegi

Dirigenti Juventus
La dirigenza della Juventus (Lapresse)

La Juventus è da sempre molto attenta ai giovani talenti che si mettono in luce in Europa o negli altri club italiani. Proprio per fare in modo che i calciatori di maggiore prospettiva possano esprimersi al meglio e crescere, il club bianconero ha creato una squadra Under 23 che potesse accogliere i ragazzi più promettenti. E’ stato così anche per Daoude Peeters, centrocampista guineano classe 1999 che i dirigenti della Juventus hanno prelevato dalla Primavera della Sampdoria nell’estate del 2019 per inserirlo nell’Under 23.

LEGGI ANCHE>>>Juventus, in arrivo una nuova decisione in società: tifosi entusiasti

LEGGI ANCHE>>>Andrea Pirlo esonerato dalla Juventus: durissima reazione dei tifosi

Peeters si era messo partticolarmente in luce tanto che Andrea Pirlo lo scorso anno ma anche Maurizio Sarri in quello precedente lo avevano chiamato in prima squadra inserendolo nell’elenco dei convocati. L’estate scorsa, di comune accordo con la dirigenza bianconera, Peeters era stato ceduto in prestito ai belgi dello Standard Liegi. Una scelta ponderata che in teoria doveva costituire uno step ulteriore in vista del definitivo ritorno alla Juventus. Un programma di crescita studiato nei dettagli che purtroppo non potrà più andare avanti: a Daouda Peeters è stato infatti diagnosticata una neuropatia, ovvero un’alterazione dei nervi periferici che causa anomalie sensoriali e difficoltà motorie.

LEGGI ANCHE>>>Calciomercato Juventus, arriva l’annuncio della svolta ufficiale

Daouda Peeters
Daouda Peeters (Juventus Under 23)

Juventus, dramma Peeters: fuori a tempo indeterminato per neuropatia

Lo staff medico della Juventus è in stretto contatto con quello del club belga per monitorare la situazione clinica del calciatore. Purtroppo Peeters rimarrà lontano dai campi a tempo indeterminato. Struttura fisica imponente, particolarmente abile nel recuperare palla davanti alla difesa, dinamico e aggressivo: la scorsa estate Peeters sembrava pronto per il grande salto tra i grandi e il prestito allo Standard Liegi non era altro che una tappa ulteriore prima di essere inserito stabilmente in prima squadra. Ora dovrà fermarsi a lungo e non è escluso che debba farlo per sempre.