MotoGP, a Valencia volano le Ducati: Martin e Bagnaia davanti a tutti

163

MotoGP, a Valencia volano le Ducati: Martin e Bagnaia davanti a tutti. La griglia di partenza dell’ultima gara conferma la superiorità di Borgo Panigale

motoGp Austria Martin
Jorge Martin (Getty Images)

Un finale di stagione strepitoso, in un creescendo rossiniano che lascia presagire un 2022 di altissimo livello. La Ducati sta gettando le basi per esercitare un vero e proprio dominio in MotoGP nella prossima stagione. Almeno, i presupposti sembrano esserci tutti. Così come accaduto nel Gran Premio dell’Algarve, la prima fila del Gran Premio della Comunità Valenciana è monopolizzata dalla casa di Borgo Panigale: a sorpresa in pole position partirà lo spagnolo Jorge Martin che ha fatto segnare il miglior tempo nelle qualifiche ufficiali.

LEGGI ANCHE>>>MotoGP Algarve, Ducati fa il vuoto: Bagnaia e Miller davanti a tutti

LEGGI ANCHE>>>MotoGP Algarve, Bagnaia vince: la Ducati si prende il titolo costruttori

Al fianco dell ventitreenne talento madrileno scatteranno i due piloti più accreditati della Ducati, Francesco ‘Pecco’ Bagnaia e l’australiano Jack Miller che hanno fatto segnare rispettivamente il secondo e il terzo tempo. La sensazione è la medesima di una settimana fa: anche sul circuito di Valencia, la Ducati sembra destinata a fare gara a sè con Martin, Miller e Bagnaia pronti a lottare fino all’ultima curva per conquistare l’ultima gara del Mondiale 2021.

L’altro grande tema del Gran Premio di domani sarà l’addio, definitivo e senza ripensamenti dell’ultim’ora, di Valentino Rossi: il Dottore ha fatto segnare il decimo tempo in qualifica ed è pronto a chiudere in bellezza la sua ineguagliabile carriera.

LEGGI ANCHE>>>Valentino Rossi, la bellissima iniziativa per Valencia: tifosi al settimo cielo!

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Archivio Lapresse)

MotoGP, domani l’ultima gara di Valentino Rossi: le emozioni sono garantite

Valentino Rossi, in sella alla sua Yamaha Petronas, farà di tutto per chiudere in bellezza il suo quarto di secolo abbondante trascorso a mietere successi sui circuiti di tutto il mondo. Il pubblico, presente in massa sulle tribune del circuito levantino, sarà tutto per lui. E alla fine del Gran Premio, possiamo scommetterci, il pilota più osannato sarà senza alcun dubbio lui, il fenomeno di Tavullia. Il Motociclismo deve al Dottore una crescita di popolarità che prima di lui era inimmaginabile.