Cristiano Ronaldo investe sulla sicurezza: auto blindata e body guard

850

Dopo il suo ritorno a Manchester, e soprattutto dopo l’annuncio della prossima gravidanza di Georgina, Cristiano Ronaldo viaggia sempre sotto custodia

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo, una vita sotto scorta (AP LaPresse)

Non è sfuggita alla stampa inglese, molto attenta a qualsiasi dettaglio che riguardi i superVip del Regno Unito, la presenza di due figure austere sempre presenti intorno a Cristiano Ronaldo e Georgina.

Cristiano Ronaldo protetto dalle teste di cuoio

Si tratta di Sergio e Jorge Ramalheiro, due ex militari portoghesi che hanno fatto parte per anni dei gruppi speciali in numerose operazioni internazionali, anche in Afghanistan, e che da alcune settimane sono sotto contratto per proteggere la tranquillità di Cristiano Ronaldo, della moglie Georgina Rodriguez e dei loro figli.

I gemelli Ramalheiro sono due autentiche teste di cuoio, addestrate al corpo a corpo, con tanto di porto d’armi. Anche se alla divisa militare e all’artiglieria pesante utilizzate nelle zone di guerra, hanno sostituito un elegante completo nero e una più discreta arma leggera.

LEGGI ANCHE > Asian Champions League, l’Al Hilal trionfa in casa: 2-0 agli Steelers

Auto blindata e scorta

I due fanno parte dello staff di Ronaldo da qualche tempo. Ma erano impiegati soltanto a gettone, in caso di eventi speciali. All’inizio del mese erano presenti anche al compleanno di Alana Martina, la figlia della coppia che ha festeggiato i suoi quattro anni a Madrid. I due gemelli erano dipendenti del corpo speciale della PSP, la polizia portoghese. Ora sono dipendenti a libro paga di CR7.

Dopo l’annuncio che Georgina è di nuovo in dolce attesa, di due gemelli, Cristiano Ronaldo ha voluto mettere al sicuro se stesso e la sua famiglia da qualsiasi incontro spiacevole. I due sono attivi 24 ore su 24. Dove va il calciatore, quando non viaggia con la squadra, vanno loro. Da casa all’aeroporto, fino al campo di allenamento. E se non seguono CR7 sorvegliano la tranquillità di Georgina.

LEGGI ANCHE > Francia, pugno di ferro della giustizia sportiva dopo Lione-Olympique

Georgina e CR7 a Manchester (Instagram)

Il timore di rapine e rapimenti

La decisione di CR7 sarebbe stata motivata da non meglio precisate possibili ‘minacce’ da parte di bande criminali.

Ronaldo è rimasto molto colpito e preoccupato dalle numerose rapine subite nelle altre settimane da calciatori e loro famigliari nelle proprie abitazioni. Le sue guardie del corpo vivono in una dependance del suo immenso villone nella zona residenziale di Manchester e si spostano a bordo di una Range Rover blindata.