Formula 1, Mattia Binotto è convinto: nel 2022 cambierà tutto

486

Formula 1, Mattia Binotto è convinto: nel 2022 cambierà tutto. Ormai tutti i team hanno completato il lavoro sulle nuove monoposto

In una posizione come la sua non è possibile essere ottimisti o pessimisti, ma semplicemente realisti. Perché Mattia Binotto quest’anno ha deciso di sdoppiarsi, seguendo la Ferrari SF21 in molte gare del Mondiale del muretto ma saltando anche alcuni appuntamenti. Troppo importante curare il progetto della nuova monoposto che per ora la la sigla 672, in una stagione che cambierà tutto.

Binotto
Mattia Binotto (Lapresse)

Negli ultimi giorni il team principal del Cavallino con molta onestà ha ammesso che non sarà facile per tutti colmare il gap con Mercedes e Red Bull che stanno dominando. Però la certezza che ogni squadra ripartirà da zero con nuove vetture e regole diverse per la costruzione rispetto a quelle viste fino ad ora, mette speranza. E anche se nessuno lo ammette chiaramente, le indiscrezioni dicono che la nuova power unit Ferrari è in grado di colmare il gap.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lewis Hamilton, indiscrezione ‘bomba’: la Mercedes sa già tutto

Formula 1, Mattia Binotto è convinto: cosa cambierà nella prossima stagione in pista?

Le gare però anche in Formula 1 non si vincono soltanto con la potenza, ma intanto Mattia Binotto ha esternato una teoria interessante. I piloti dovranno adattarsi a condizioni decisamente diverse e cancellare il modo con cui hanno guidato fino a questa stagione.

“Quelle nuove sono vetture più simili a Formula 2: chi andava forte in quella categoria, forse andrà forte anche con queste auto. Ma non potremo esprimere un giudizio definitivo neanche dopo i primi due o tre Gran Premi. Ogni pilota dovrà capire e adattarsi, così come squadre, assetti, sviluppi. Ci vorrà qualche gara per avere un quadro definitivo e completo”.

Ferrari F1
Ferrari Formula 1 (LaPresse)

L’incognita grossa è che nessuno almeno fino ai primi test prestagionali potrà avere alcun raffronto con gli altri. “Ma non manca molto, tra poche settimane saremo già in pista. C’è voglia di fare bene, da parte nostra ci lavoriamo da tanto. La squadra ci sta mettendo tutto l’impegno e sarà per noi momento importante per capire il nostro vero valore”.