Allo stadio tutti con il tampone? Arriva la risposta di Valentina Vezzali

264

Allo stadio tutti con il tampone? Arriva la risposta di Valentina Vezzali. L’aumento dei contagi mette in allarme anche il mondo del calcio

Vezzali
Il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali (Lapresse)

Il ritorno, sempre più minaccioso, del Covid-19 rischia di sconvolgere nuovamente il mondo dello sport e del calcio in particolare. L’aumento esponenziale dei contagi in atto da qualche settimana a questa parte non può lasciare indifferenti le autorità politiche. E infatti da qualche ora il tema di eventuali, probabili, nuove restrizioni è diventato di strettissima attualità con il Governo italiano pronto a prendere importanti provvedimenti a partire da giovedì prossimo. Uno di questi potrebbe riguardare anche l’ingresso del pubblico all’interno degli impianti sportivi, sia al chiuso che all’aperto. Quindi, anche negli stadi di calcio.

LEGGI ANCHE>>>Calcio, Valentina Vezzali boccia la proposta FIGC: club preoccupati

LEGGI ANCHE>>>Pubblico negli stadi, Valentina Vezzali risponde: tifosi in ansia

Finora per entrare allo stadio serviva dotarsi del Green Pass, il ‘certificato verde‘ che può ottenere chi è vaccinato o chi è in grado di presentare un tampone negativo effettuato a ridosso dell’evento sportivo cui si vuole assistere. In queste ore è invece in discussione l’ipotesi che in occasione della ripresa dei campionati di calcio dopo il periodo delle festività tutti i tifosi, vaccinati o meno, debbano sottoporsi ai tamponi. Una decisione in tal senso verrà presa nella giornata di giovedì quando il premier Mario Draghi avrà in mano i dati che riguardano la diffusione della cosiddetta variante Omicron.

LEGGI ANCHE>>>Salta una gara in Italia a causa del Covid: tutti gli aggiornamenti

Olimpico
Lo stadio Olimpico di Roma (Lapresse)

Allo stadio con i tamponi? Valentina Vezzali non lo esclude: “Se ne sta discutendo”

Valentina Vezzali, sottosegretaria allo Sport, si è espressa in questi termini sull’argomento: “Tamponi obbligatori per andare allo stadio? Non escludo questa misura, se verrà fatta sarà solo per tutelare la salute dei cittadini che è la cosa primaria per il governo“. Il virologo Fabrizio Pregliasco a Radio 1 ha rincarato la dose: “Per andare allo stadio servirebbe il tampone rapido anche per i vaccinati: lì si urla, ci si dimena, ci si abbraccia ed è più facile contagiarsi“.