Marcell Jacobs, la decisione è definitiva: entusiasmo alle stelle per i suoi tifosi

335

Marcell Jacobs, la decisione è definitiva: entusiasmo alle stelle per i suoi tifosi. Lo sprinter è pronto a tornare a gareggiare nel 2022

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs (Foto: LaPresse)

E’ stato decisamente l’anno di Marcell Jacobs. Lo sprinter italo-americano ha saputo regalare una gioia incontenibile a tutti i tifosi italiani con la doppia medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, nei 100 metri e nella staffetta 4×100, al fianco di Patta, Desalu e Tortu. In Giappone la sua stella si è definitivamente illuminata, a 27 anni e dopo tanti problemi superati. Quell’indimenticabile 6 agosto, nello stadio olimpico della capitale nipponica, tutti hanno iniziato a fare i conti con un atleta in grado di correre la distanza regina in 9″80. I paragoni con Bolt si sono scomodati, così come l’esaltazione delle sue qualità, ma sfortunatamente da quel giorno non l’abbiamo più visto in pista. Infortuni e programmazione per il futuro hanno portato alla scelta di attendere il 2022, ricaricando le pile e puntando tutto sul prossimo anno.

LEGGI ANCHE >>> Alex Zanardi, fantastica novità: lo svela sua moglie

LEGGI ANCHE >>> Marcell Jacobs pianifica il 2022: e confessa il sogno proibito

Marcell Jacobs, la decisione è definitiva: torna a correre il 4 febbraio

Jacobs
Marcell Jacobs (Foto: LaPresse)

Nel frattempo Jacobs ha anche vinto la scorsa settimana il premio ‘Uomo dell’anno’, organizzato dalla Gazzetta dello Sport. Al momento dell’incoronazione ha dichiarato: “Sono più emozionato ora rispetto a prima della finale. È un onore, già in passato speravo di essere premiato e se è successo devo solo ringraziare chi mi ha sostenuto”.

Il programma per il 2022 intanto è già stato fissato e per rivederlo all’opera basterà attendere il prossimo 4 febbraio. Quel giorno Marcell prenderà parte al meeting dell’Istaf outdoor che si svolgerà all’Olympiastadion di Berlino. A darne notizia ufficiale è stato il diretto interessato a margine dell’evento Photoansa2021, al MAXXI di Roma. All’agenzia di stampa ha dichiarato: “Correre mi dà libertà, è sempre stato qualcosa di importante fin da quando ero piccolo. Ogni volta che c’era un problema correvo. Nel 2022 ci saranno due Mondiali e un Europeo, per me sarà un’annata molto significativa, ho tanta voglia di riprendere a gareggiare”. Anche tutti i suoi tifosi non vedono l’ora.