“Non cambierà nulla”: Max Verstappen non si monta la testa

318

Max Verstappen dimostra tutta la sua maturità nella sua ultima intervista ed è pronto a giurare che non si monterà la testa con il titolo

Max Verstappen
Ansa

Sono passate ormai più di due settimane dallo spettacolare epilogo dell’ultimo gran premio di Formula 1 ad Abu Dhabi. Grazie alla Safety Car entrata in scena a quattro giri dal termine, Max Verstappen ha colto al volo l’occasione ed ha infilato Hamilton laureandosi campione del mondo per la prima volta.

L’olandese costruito per vincere ha coronato il suo sogno, ma già in tempi non sospetti aveva dichiarato che comunque fosse andato a finire il campionato la sua vita non sarebbe cambiata più di tanto.

Ora, ad ogni modo, il campione è lui e tutti gli occhi degli appassionati di alta velocità sono puntati sul pilota Red Bull. Il prossimo anno, con il cambio di regolamento, difendere il titolo sarà davvero complicato. Ma Max pare voler affrontare il resto della sua carriera con relativa tranquillità.

LEGGI ANCHE: Ferrari, il futuro è digitale: accordo milionario pensando anche ai Bitcoin

Max Verstappen non si scompone dopo il titolo: “Sono lo stesso di sempre”

Con il titolo
Ansa

In una recente intervista rilasciata alla stampa l’olandese ha ammesso che il titolo non ha cambiato il suo modo di pensare: “Diventare campione del mondo era il mio obiettivo di una vita e ora che l’ho fatto, ovviamente, sono incredibilmente felice. Ma sono lo stesso ragazzo di sempre, ho gli stessi amici, passo la stessa quantità di tempo con la famiglia, vivo ancora nello stesso posto. Non cambierà nulla nella mia vita.

Alcuni però continuano a pensare che Verstappen potrebbe rilassarsi ora che, in giovane età, ha raggiunto già il risultato massimo. Lui stesso ammette: “In un certo senso sono ancora più rilassato, ho raggiunto tutto quello che potessi ottenere in Formula 1″.

LEGGI ANCHE: Hamilton, l’annuncio lascia tutti di stucco: tifosi sorpresi!

Riuscirà quindi Max a ritrovare le giuste motivazioni e quel killer instinct che gli ha permesso di dominare in gran parte della passata stagione, oppure la sua vittoria resterà un episodio isolato? La cosa sicura è che, se la testa lo supporterà, l’olandese potrebbe essere il prossimo pilota ad aprire un ciclo e a battere i record più importanti.