NBA Playoff, Miami elimina Gallinari e raggiunge i Celtics ai quarti

129

Anche i Miami Heat conquistano il secondo turno dei playoff NBA

Buona la quinta per i Miami Heat che conquistano il quarto punto, quello decisivo sul proprio campo contro gli Atlanta Hawks di Daniele Gallinari.

NBA Playoff Miami Heat
Miami Heat ai quarti di finale di NBA (AP LaPresse)

Gli Heat sono la seconda squadra a conquistare l’accesso alla seconda fase della post Season NBA dopo i Boston Celtics.

NBA Playoff, eastern conference

Vittoria di carattere di Miami nonostante l’assenza di Kyle Lowry e Jimmy Butler. Victor Oladipo ha segnato 23 punti, Bam Adebayo ha aggiunto 20 punti e 11 rimbalzi e gli Heat eliminano gli Atlanta Hawks non senza difficoltà, 97-94. La strategia di Miami era chiara ed evidente ma soprattutto riconfermata rispetto alle prime quattro partite: cercare di arginare in tutte le maniere Trae Young. Togliergli il fiato sul campo, costringerlo a forzare il ritmo e a commettere errori. E Young, che si è letteralmente messo sulle spalle la squadra ha fatto il possibile, ma non abbastanza: due su dieci al tiro facile, 11 punti in tutto.

Meglio Danilo Gallinari, 12 punti in 21 minuti. Nonostante questo le squadre sono sempre rimaste vicine e Miami ha dovuto soffrire molto fino alla fine con gli Hawks che sono riusciti a farsi sotto nel quarto periodo dopo essere stati sotto di 15… Decisivo un errore, l’ultimo, di Herro che coglie il ferro e consente a Oladipo una bomba da tre che costringe Atlanta a inseguire fino alla fine senza concretizzare l’ennesimo aggancio.

Miami attende la fine della serie tra Philadelphia e Toronto, 3-2 al momento, per conoscere la sua prossima avversaria.

NBA Playoff Morant
Ja Morant, straordinario protagonista nel finale di gara dei Memphis Grizzlies (AP LaPresse)

Western Conference

Nella parte bassa della western conference i Memphis Grizzlies si portano sul 3-2 battendo Minnesota al termine di un quarto periodo impressionante… Merito in particolare di Ja Morant che negli ultimi minuti di gioco è letteralmente salito in cattedra segnando gli ultimi 11 punti dei Grizzlies, galvanizzando la folla e firmando un rimontone impressionante che ha visto Memphis chiudere 111-109. É stato Morant il vero fattore decisivo di questa sfida, 30 punti complessivi e 13 rimbalzi. Con Memphis che ora avrà la palla decisiva nel match in casa in programma domenica notte.

Quarto periodo decisivo anche per i Phoenix Suns che conquistano gara #5 e si portano sul 3-2 contro New Orleans Pelicans (112-97). Questa notte gare potenzialmente decisive anche per Golden State, 3-1 su Denver, e per Milwaukee, 3-1 su Chicago.