Sinisa Mihajlovic, aggiornamenti dall’ospedale Sant’Orsola: l’annuncio – Video

261

Le condizioni di Sinisa Mihajlovic sono diventate motivo di preoccupazione per tutti gli appassionati che amano il calcio

La vicenda di Sinisa Mihalovic che ormai da tempo sta lottando contro una forma di leucemia ha toccato proprio tutti. Non solo i tifosi del Bologna, ma tutti gli appassionati di calcio.

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic, da tre anni al Bologna (Foto ANSA)

Mihajlovic ha vissuto la stragrande maggioranza della sua carriera di giocatore e di tecnico in Italia. E la sua storia personale è diventata motivo di interesse per tutti.

Sinisa Mihajlovic torna a casa

La buona notizia è che finalmente Sinisa, sotto contratto con il Bologna, può tornare a casa. Le sue condizioni erano peggiorate nel corso delle ultime settimane e il 26 marzo il tecnico era tornato in ospedale per una nuova serie di cure. Il ricovero, il secondo da quando il male si è manifestato, è durato oltre un mese. Ma ora Mihajlovic può tornare a casa e riabbracciare la sua famiglia.

Una famiglia straordinaria

Dire che Mihajlovic in Italia sia popolarissimo è dire poco. Da giocatore ha vestito le maglie di Roma, Sampdoria, Lazio e Inter vincendo un campionato, due Coppe Italia, due supercoppe una Uefa e una Supercoppa Europea. Il tecnico, che ha 53 anni, ha iniziato la sua carriera di allenatore nell’Inter al fianco di Roberto Mancini. Allenando poi Bologna, Catania, Fiorentina, Serbia, Sampdoria, Milan, Torino e Sporting Lisbona. Questa è stata la sua terza stagione al Bologna.

Ad accogliere con grande soddisfazione la notizia è stato proprio il suo club che ha immediatamente pubblicato un tweet di congratulazioni per il suo tecnico.

Commovente l’immagine di qualche giorno fa della sua squadra al gran completo che si era radunata sotto la sua finestra dell’ospedale Sant’Orsola per una sorpresa e un saluto. Sinisa aveva reagito con grande commozione non tralasciando qualche battuta: “Kevin, ti sei vestito al buio?”, ha detto l’allenatore a Lasagna, che indossava un vistoso cappello rossoblu.

A questo punto, con qualche precauzione, Mihajlovic – affaticato “ma in buone condizioni generali”, scrive il Bologna attraverso i suoi canali ufficiali – può pensare di tornare al lavoro e allo stadio. Il Bologna giocherà la sua ultima partita stagionale casalinga domenica 15 alle 12.30, un derby contro il Sassuolo.

Mihajlovic è felicemente sposato con Arianna Rapaccioni da 25 anni, una storia d’amore meravigliosa dalla quale sono nati cinque figli: Viktorija, Virginia, Miroslav, Dushan e Nicholas.