Luciano Spalletti lascia il Napoli? Decisione ufficiale, non si torna indietro

145

Luciano Spalletti lascia il Napoli? Decisione ufficiale, non si torna indietro: la situazione del tecnico non diventerà un tormentone

L’ultima partita casalinga del Napoli al ‘Diego Maradona’ contro il Genoa servirà per blindare il terzo posto in classifica e per salutare Lorenzo Insigne. Ma per qualcuno poteva essere anche il passo d’addio di Luciano Spalletti.

Spalletti
Luciano Spalletti (ANSA)

Voci che circolano da settimanale, acuite da quello striscione comparso all’improvviso vicino allo stadio nel quale si invitata l’allenatore ad andarsene così avrebbe recuperato la sua 500 rubata in ottobre. Frizioni alimentate forse ad arte, ma che a Spalletti non hanno fatto male perché lui una decisione l’ha guià presa.

Lo ha confermato oggi in conferenza stampa presentando la partita. “Sono sicuro che sarò l’allenatore del Napoli il prossimo anno, non ho dubbi. Rinnovare per un terzo anno? Pensare al terzo anno è troppo, qui spuntano novità tutti i giorni.  Riusciremo ad essere forti se avremo giocatori forti che pensano nella maniera giusta, con un comportamento professionale. Senza dimenticare il sostegno dei tifosi, sempre molto importante”.

Luciano Spalletti lascia il Napoli? Le sue parole sono molto chiare

L’allenatore toscano ha ribadito il suo orgoglio che è anche superiore alla delusione per quello che poteva succedere ma non è stato. Ad inizio stagione molti osservatori mettevano il suo Napoli in seconda fascia, anche dietro alla Lazio e alla Roma che invece sono decisamente distanti.

Merito di quello cha hanno saputo fare i suoi giocatori e merito dei tifosi che non li hanno mai lasciato da soli, sottolinea Spalletti. “Noi e tutto il Napoli il nostro striscione lo abbiamo fatto e l’abbiamo anche firmato. Abbiamo messo la firma su un campionato difficilissimo e raggiunto un traguardo importante come la Champions League”.

Napoli Lazio
Dries Mertens è una delle richieste di Spalletti (AP LaPresse)

Intanto però tra poco sarà tempo di mercato e secondo il ‘Corriere dello Sport’ l’allenatore ha già presentato le sue richieste al ds Giuntoli. Intanto due conferme, quelle di David Ospina e Dries Mertens che in realtà non sono certi di prolungare il loro contratto in scadenza a giugno. E poi c’è la sostituzione di Koulibaly, che è sempre nel mirino delle big europee e per un’offerta importante potrebbe anche partire.