“Il mio obiettivo è quello”, Filippo Ganna: l’annuncio fa impazzire i suoi fan

240

“Il mio obiettivo è quello”, Filippo Ganna: l’annuncio fa impazzire i suoi fan. Il 25enne campione del mondo in carica a cronometro svela i suoi piani per l’estate

Filippo Ganna vuole continuare a stupire. Il 25enne corridore piemontese, campione del mondo in carica della prova a cronometro, svela i suoi piani, decisamente ambiziosi, in vista della prossima estate. Il campione di Verbania viene considerato soprattutto un fuoriclasse del ciclismo su pista, ma non ancora in grado di competere ad alti livelli nelle prove su strada.

In realtà, Filippo Ganna ha vinto vinto quattro tappe al Giro d’Italia del 2020, tre delle quali a cronometro e due al Giro dello scorso anno, entrambre a cronometro. Ma ora è arrivato il momento di compiere un primo, decisivo salto di qualità: un passo avanti per diventare un campione a tutto tondo, capace di imporsi anche su strada.

Ganna
Filippo Ganna (LaPresse)

E proprio con l’obiettivo di regalare nuove gioie ai suoi tantissimi tifosi, Filippo Ganna in questo periodo si sta allenando in Spagna, in altura, per preparare al meglio i prossimi impegni. Nel frattempo, sta osservando con una certa attenzione tutto quello che sta accadendo in questi giorni al Giro d’Italia: “Questo Giro si deciderà nell’ultima settimana. Ovviamente faccio il tifo per Richard Carapaz e per la mia squadra”.

Ma il grande obiettivo di questa stagione per Filippo Ganna è la corsa più prestigiosa del ciclismo mondiale, il Tour de France. Sulla Grand Boucle, il corridore piemontese sembra avere le idee piuttosto chiare. “L’obiettivo è sicuramente il Tour. Sono sul Monte Teide, in altura, per preparami al meglio. Inoltre abbiamo già centrato la qualificazione ai Mondiali per quanto riguarda la pista”.

Filippo Ganna, il sogno è giallo: “Voglio indossare la maglia di leader del Tour”

Ganna
Filippo Ganna (Ansa)

E c’è soprattutto un traguardo che Filippo Ganna vuole raggiungere sulle strade francesi: “Il primo obiettivo è soprattutto quello di indossare la maglia gialla al Tour de France“. Un sogno, ma che con determinazione e volontà un campione della sua portata è in grado di raggiungere.

Nell’estate del campione olimpico c’è anche la possibilità di provare a realizzare il record dell’ora: “Valuteremo le mie condizioni dopo il Tour e poi decideremo una data. Potrebbe essere in Svizzera a Grenchen, proprio l’estate prossima”.