“Fanno sempre gli stessi errori”: un ex protagonista della F1 spara a zero sulla Ferrari

344

“Fanno sempre gli stessi errori”: un’ex protagonista della F1 spara a zero sulla Ferrari. Il comportamento del box di Maranello non convince gli addetti ai lavori

I punti buttati a Monaco rischiano di pesare per il prosieguo della stagione. A Baku Leclerc e Binotto sono chiamati ad un pronto riscatto per rialzare la testa in ottica iridata.

Ferrari
Ferrari (AnsaFoto)

Quanto accaduto a Montecarlo non ha lasciato impassibili i molti addetti ai lavori che si occupano di Formula 1. Per chi ancora è nel Circus e chi lo segue ormai da fuori, l’idea lampante è che la Ferrari non abbia una struttura adeguata al box per competere con la corazzata Red Bull. Christian Horner e il suo muretto si sono dovuti battere con la Mercedes di Toto Wolff lo scorso anno, interrompendo un dominio che durava da 7 anni (titolo piloti). Mattia Binotto deve ancora perfezionare l’organigramma strategico in forza a Maranello per raggiungere standard così elevati. Il peccato è che una monoposto come la F1-75 meriterebbe di lottare fino in fondo per conquistare i due campionati. La strada è di certo ancora lunga ma servirà evitare ancora debacle del genere ad ogni costo. E qui nascono i problemi, si perchè secondo Norbert Haug la Ferrari è incline a commettere sempre lo stesso tipo di errori.

Ferrari, la durissima accusa di Norbert Haug: “Questi errori fanno parte della loro storia”

Norbert Haug
Norbert Haug (AnsaFoto)

L’ex vice presidente della gestione sportiva Mercedes, che in Formula 1 ha guidato le “Frecce d’Argento” ai successi con Mika Hakkinen e Lewis Hamilton, non ha usato mezzi termini. Nella rubrica che cura sul sito tedesco RND, ha recentemente analizzato quanto accaduto nel Principato.

Quanto fatto da loro a Monaco non passerà di certo alla storia del motorsport come esempio di strategia. Vedendola da fuori, sembra che alla Ferrari ci sia un’enorme pressione interna per prendere decisioni particolarmente brillanti, quando invece prenderle normali sarebbe la scelta migliore. Sicuramente la Ferrari nel Principato è inciampata su se stessa, trasformando una vittoria sicura per Leclerc in un quarto posto, facendo un regalo incredibile a Verstappen“. Il 69enne tedesco ha poi aggiunto:Sfortunatamente per loro, fa parte della storia della Ferrari ripetere questo tipo di errori, che finiscono per gettare alle ortiche risultati brillanti. E nella prossima gara la pressione su di loro non si ridurrà di certo“.