Basket, la strada di Pozzecco comincia in salita: due secchi rifiuti

215

Il clamoroso annuncio della nomina di Gianmarco Pozzecco sulla panchina della Nazionale d basket è seguito da due rifiuti al ritorno in azzurro

É stato di parola Gianmarco Pozzecco. Nel corso della sua conferenza di presentazione in qualità di nuovo CT della nazionale di basket italiana, aveva dichiarato che avrebbe cominciato a lavorare immediatamente.

Basket Pozzecco
Gianmarco Pozzetto durante la conferenza stampa di presentazione nel ruolo di CT Azzurro (Foto ANSA)

Un lavoro di ricostruzione non facile, nel tentativo di creare una squadra in grado di puntare sui giovani talenti, Banchero su tutti, ma anche sul recupero di alcuni veterani la cui esperienza potrebbe essere fondamentale.

Pozzecco CT del basket

Pozzecco ha immediatamente cominciato il suo giro di consultazioni per capire chi, della vecchia guardia azzurra, potrebbe ancora essere interessato a vestire la divisa della nazionale italiana in vista dei prossimi impegni. L’obiettivo ovviamente è quello di realizzare una squadra competitiva in vista degli Europei che vedono l’Italia nel ruolo di paese organizzatore. Milano ospiterà al Forum di Assago, tutte le partite del girone degli Azzurri contro Grecia, Croazia, Ucraina, Regno Unito ed Estonia. Si parte dal 2 settembre. Tutta la fase finale a eliminazione diretta si terrà invece alla Mercedes Benz Arena di Berlino.

Le consultazioni con i veterani

La prima uscita per Pozzecco sarà nelle qualificazioni del Mondiale del prossimo anno contro l’Olanda, ad Almere, il 4 luglio. La squalifica della Russia ha automaticamente spinto alla seconda fase gli Azzurri che al momento sono al comando della classifica provvisoria del girone nonostante una sconfitta evitabile in Islanda. Pozzecco sta incontrando a uno a uno tutti i componenti della vecchia guardia. Gigi Datome, oggi a Milano, finalista scudetto con l’Olimpia, protagonista del Mondiale 2019 (Italia decima), ha dato la sua disponibilità.

Basket Belinelli
Marco Belinelli al tiro nella sua ultima partita in azzurro, ai mondiali 2019 (Foto ANSA)

Indisponibili invece  Daniel Hackett e Marco Belinelli, anche loro in semifinale scudetto con la Virtus Segafredo Bologna. Datome tornerà con i gradi di capitano.

Hackett ha dichiarato definitivamente chiusa la sua esperienza in azzurro. E anche Belinelli non sarebbe interessato.

Belinelli, 36 anni, 14 anni di NBA, aveva giocato gli Europei del 2017 perdendo nei quarti di finale contro la Serbia. Per lui 154 presenze e 2258 punti: è il quarto realizzatore assoluto nella storia del basket nazionale italiano, la sua ultima partita risale all’agosto 2019.