Berrettini trionfa al Queen’s: Krajinovic ko, il risultato della finale

167

Berrettini-Krajinovic è la finale dell’edizione 2022 del Queen’s. L’azzurro insegue la sua seconda vittoria consecutiva nel torneo londinese

Seconda finale consecutiva in una settimana dopo quella vittoriosa a Stoccarda per Matteo Berrettini che contende al serbo Krajinovic, il titolo del Queen’s, torneo su erba che l’azzurro ha vinto nell’edizione 2021.

Berrettini
Matteo Berrettini (LaPresse)

Inizio di primo set equilibrato. Berrettini gira intorno al break nei primi due game di servizio di Krajinovic e lo centra, ai vantaggi, sul 2-2. Matteo ha tuttavia il demerito di non confermare il vantaggio al servizio. Il serbo ne approfitta e impatta sul 3-3. La parità resiste fino al 5-5 quando Berrettini allunga nuovamente. Stavolta, Matteo non sbaglia in battuta e si prende il 7-5 in 55 minuti.

Nel secondo set, Berrettini capitalizza ulteriormente il vantaggio e si prende un prezioso break a 0 sul 2-2, capitalizzato da un successivo solido turno al servizio che lo porta sul 4-2.  Nell’ottavo game, supportato da una prima di nuovo efficacissima, Matteo rimonta da 15-30 e si garantisce l’opportunità di servire per il match e non la sbaglia con tanto di ace finale. Con il 6-4, Berrettini si prende la vittoria, il secondo titolo consecutivo al Queen’s e il bis a una settimana di distanza da Stoccarda. Un rientro fantastico quello dell’azzurro, fermo per due mesi a causa dell’operazione alla mano subita in seguito al Masters di Indian Wells.

Berrettini e ora … Wimbledon

ATP Queen's Londra Berrettini
Berrettini (Foto ANSA)

Berrettini si presenterà a Wimbledon come uno dei favoriti per il titolo. Nove vittorie consecutive e due titoli di fila, del resto, giustificano il ruolo a un anno di distanza dalla finale disputata e persa nella scorsa edizione dei Championship contro Djokovic, lo stesso giorno in cui l’Italia di Mancini vinse Euro 2021 a Wembley contro l’Inghilterra.

Con le assenze di Medvedev e Rublev, esclusi in seguito alla decisione del board di Wimbledon di non permettere la partecipazione ai tennisti/e russi in seguito alla guerra in Ucraina, Berrettini, nonostante l’uscita dalla top ten del ranking Atp da domani, sarà tra le prime dieci teste di serie dello Slam londinese. Con un buon sorteggio, sognare si può. Anzi si deve. Anche senza l’assegnazione di punti, Wimbledon è sempre Wimbledon.