Valentino Rossi, colpo di scena: l’annuncio ufficiale scuote la Ducati

62

Valentino Rossi, colpo di scena: l’annuncio ufficiale scuote la Ducati. Decisa presa di posizione del Dottore in vista del Gran Premio d’Olanda sullo storico circuito di Assen

Il Motomondiale va di corsa. Dopo il Gran Premio di Germania vinto, anzi stravinto da Fabio Quartararo che sembra avviato verso una facile riconquista dle titolo mondiale, la MotoGP si sposta in Olanda dove domenica prossima è in programma la storica gara sul circuito di Assen. Una pista in cui Valentino Rossi ha trionfato ben dieci volte.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Ansa)

Quella di Assen è stata da sempre una delle sue piste preferite: la sua prima vittoria risale al 1997 ai tempi della 125. Nel 1998 un altro successo, stavolta con  la classe 250. Poi nel 2002 con la 500 in sella alla Honda e infine sette successi tutti ottenuti alla guida della Yamaha. Il Dottore ha tagliato per primo il traguardo nella gara olandese nelle seguenti stagioni: 2004, 2005, 2007, 2009, 2013, 2015 e 2017.

E proprio quella del 2017 è stata l’ultima sua grande vittoria in una gara di MotoGP. Per questo motivo Valentino Rossi ricorda con particolare affetto il circuito di Assen.

“Mi sarebbe piaciuto venire ad Assen quest’anno per seguire la MotoGP, la mia squadra, mio ​​fratello e i piloti della VR46. Purtroppo quest’anno non è possibile, poiché abbiamo programmato un test a Spa-Francorchamps dopo questa gara a Zandvoort”.

Valentino Rossi, il suo tifo per Bagnaia: “Forza Pecco”

Bagnaia
Francesco Bagnaia (Ansa)

Il ricordo più speciale di Valentino Rossi legato ad Assen risale sicuramente al 2017, la sua ultima vittoria nel Mondiale di MotoGP: “Assen è stato da sempre uno dei miei circuiti preferiti del calendario MotoGP. Ho vinto dieci gare, proprio come a Barcellona. Ho anche vinto la mia ultima vittoria in un Gran Premio nel 2017 e penso che questo sia per me il ricordo più speciale del circuito“.

E ora il fuoriclasse di Tavullia spera che proprio su quel circuito un altro pilota italiano possa trionfare domenica prossima. E il suo tifo in tal senso va in un’unica direzione: “Spero veramente che Bagnaia possa vincere. Pecco sta attraversando un periodo delicato e un successo domenica gli restituirebbe entusiasmo e morale“.

In effetti, dopo la quarta caduta della stagione avvenuta domenica scorsa al Sachsenring, le chance di Bagnaia di competere per il titolo mondiale si sono affievolite. Fabio Quartararo sembra già imprendibile per tutti i suoi potenziali avversari.