Napoli, arriva l’erede di Koulibaly: Spalletti è al settimo cielo

166

Napoli, arriva l’erede di Koulibaly: Spalletti è al settimo cielo. Il club azzurro ha scelto il sostituto del forte difensore senegalese che ha detto sì al Chelsea

Il mercato del Napoli inizia a prendere quota. Finora, purtroppo per i tifosi azzurri, solo in uscita. Ma adesso è giunto il momento, da parte del presidente De Laurentiis, di chiudere qualche importante operazione in entrata, soprattutto dopo la cessione di Koulibaly al Chelsea che ha portato nelle casse della società 40 milioni di euro.

Spalletti
Luciano Spalletti (LaPresse)

Dopo la dolorosa partenza del fortissimo centrale senegalese, il Napoli ha bisogno in tempi brevi di un nuovo difensore, qualcuno che non faccia rimpiangere un idolo dei tifosi come Koulibaly.

Il direttore sportivo Cristiano Giuntoli ha provato a rassicurare la piazza lasciando intendere che qualcosa di importante sia già in ballo.

E in effetti in queste ultime ore il Napoli ha già imbastito almeno un paio di trattative con altrettanti obiettivi di primo piano di cui uno in particolare sembra in dirittura d’arrivo.

Il presidente De Laurentiis ha cercato di tenere nascosto il nome di quello che potrebbe diventare l’erede di Koulibaly.

Ma eivdentemente qualche spiffero dal ritiro di Dimaro ha fatto saltare fuori il nome del prescelto, che ad oggi è l’obiettivo numero uno degli azzurri.

Napoli, l’erede di Koulibaly è il coreano Kim Min-Jae: Spalletti approva

Kim
Kim Min Jae (LaPresse)

Stiamo parlando del 25enne Kim Min-Jae, pilastro della Corea del Sud e dei turchi del Fenerbahce.

Si tratta di un profilo fino a qualche ora fa sconosciuto ai più, ma sembra che al Napoli sia arrivata chiara l’indicazione di puntare tutto su di lui da Marek Hamsik, che gioca in Turchia nel Trabzonspor e che conosce molto bene il centrale coreano.

Per strappare Kim al Fenerbahce non c’è bisogno di trattare sul prezzo, ma è sufficiente versare i 20 milioni della clausola di rescissione e trovare l’accordo con il giocatore. Due aspetti su cui De Laurentiis sta lavorando.

Il patron azzurro ha dato il via all’operazione nel momento stesso in cui Luciano Spalletti ha concesso il suo endorsement: “Kim? E’ uno forte, è un giocatore da Champions League“. A questo punto è facile che se lo ritrovi a Dimaro nelle prossime ore.