Atp Gstaad, Berrettini rientro vincente: l’avversario ai quarti di finale

141

Matteo Berrettini rientra all’Atp di Gstaad e batte il veterano Gasquet. L’avversario ai quarti di finale è uno specialista della terra battuta

Matteo Berrettini torna laddove tutto è iniziato, sulla terra rossa dell’Atp di Gstaad, primo torneo vinto in carriera dall’azzurro nel 2018.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini (Ansa Foto)

Quattro anni dopo la finale contro Bautista Agut, l’azzurro debutta contro il veterano Richard Gasquet. E’ la prima partita per Matteo dopo la positività al Covid riscontrata alla vigilia del debutto a Wimbledon che gli ha impedito di partecipare alla scorsa edizione dei Championship, alla quale peraltro arrivava in grande fiducia dopo la doppietta Stoccarda-Queen’s.

Il primo set è molto equilibrato. Gasquet, attuale numero 64 del ranking Atp, con l’età non ha certo smarrito il grande talento che anni fa l’ha portato in top ten. Il rovescio a una mano di Richard è sempre lo stesso ma Berrettini fa buona guardia. E’ suo il break decisivo che spezza la successione dei turni di servizi sul 4-4. Avanti 5-4, Berrettini sventa un’occasione per il possibile e immediato controbreak e si impone 6-4 ai vantaggi al termine di un combattuto decimo game durato 12 punti.

Secondo parziale, di fatto, identico al precedente. Stavolta l’unico break che spezza la parità (e decide l’incontro) arriva sul 3-3. Ancora una volta, Gasquet non riesce a colmare il gap e si arrende a un altro 6-4. Il tutto in un’ora e mezza di gioco.

Berrettini, il prossimo avversario a Gstaad

Seconda testa di serie del seeding, Berrettini tornerà in campo già domani nel match dei quarti di finale contro lo spagnolo Pedro Martinez che si è imposto nella partita inaugurale di giornata sullo svedese E.Ymer in tre set (7-5; 4-6; 6-2). Sarà il primo confronto diretto tra i due. In palio c’è la semifinale contro un Thiem sempre più in fiducia e il peruviano Varillas, vincitore all’esordio su Sonego.

Oltre a Berrettini, ha esordito oggi a Gstaad anche la testa di serie numero uno del tabellone, nonché campione in carica, Casper Ruud. Il norvegese, finalista nella scorsa edizione del Roland Garros contro Nadal, ha sconfitto in due set (6-3; 6-4) il ceco Lehecka e ora contenderà la semifinale a un altro specialista sul rosso, lo spagnolo Munar.