Dramma Roma, Mourinho perde subito un giocatore importante: è arrivato il verdetto

206

Dramma Roma, Mourinho perde subito un giocatore importante: è arrivato il verdetto. Infortunio importante, il mercato dovrà cambiare

L’attesa per i tifosi romanisti è tutta per la giornata di sabato 23 luglio, giorno del debutto di Paulo Dybala con la maglia giallorossa contro il Nizza. Ma intanto Josè Mourinho e il club sono alle prese con l’infortunio di un uomo della rosa che cambia anche le strategie di mercato.

José Mourinho (ANSA)

Stiamo parlando di Ebrima Darboe, 21enne centrocampista gambiano nella rosa giallorossa. Il centrocampista si era infortunato nel corso dell’amichevole contro la Portimonense. Un contrasto con Sapara, che gli è caduto addosso, e un problema serio come dimostra la corsa subito il campo del suo allenatore.

In effetti il guaio al ginocchio destro si è rivelato pesante come molti temevano. Gli esami strumentali effettuati oggi hanno confermato la parla di lesione del legamento crociato nel ginocchio. Significa intervento chirurgico e lontananza dal campo per un minimo di sei-sette mesi. L’operazione sarà eseguita nei prossimi giorni a St.Moritz, ma intanto cambiano anche le mosse di Thoiago Pinto.

La Roma aveva già deciso di mandare Darboe a fare esperienza con un altro club, anche all’estero. Contatti continui con il Lille, anche se la trattativa era ferma, ma anche con altre squadre e ora, almeno fino al mercato di gennaio sarà tutto fermo.

Grave infortunio per Darboe (ANSA)

Dramma Roma, Mourinho perde subito un giocatore: cosa farà adesso il club? Spunta un nome

In compenso però molto si sta muovendo per l’arrivo di Georgino Wijnaldum alla Roma. Il PSG sembra essersi convinto a farlo partire: i francesi vorrebbero una cessione definitiva, per una cifra vicina ai 15 milioni di euro, ma lo scoglio sono i 9 milioni a stagione che prendeva il centrocampista olandese a Parigi. Così i giallorossi chiederanno un prestito con stipendio pagato in compartecipazione.

Georgino Wijnaldum (ANSA)

Per lui non sarebbe nemmeno la prima volta, perché già nel 2016 l’allora ds giallorosso, Walter Sabatini, era in contatto co i dirigfento9i del Newcastle per piazzare l’affondo. Un’intesa di massima era stata raggiunta, ma poi la sua volontà di restare in Premier League, oltre alla certezza di poter contare su Strootman e Leandro Paredes avevano bloccato tutto.