Valentino Rossi, arriva la decisione clamorosa: l’hanno fatto per lui!

197

Valentino Rossi, arriva la decisione clamorosa: l’hanno fatto per lui! Il campione di Tavullia non finisce di essere omaggiato dai suoi tifosi

A Pesaro è arrivato il momento di svelare un super regalo per il #46. Il comune della città  marchigiana ha omaggiato “Il Dottore” con l’installazione di un casco gigante in piazza.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (AnsaFoto)

L’attualità di Valentino Rossi è legata alle quattro ruote. Il fenomeno di Tavullia si sta dilettando in pista nel campionato GT World Challenge Europe con l’Audi R8 LMS del Team WRT. Un modo per rimanere legato al mondo dei motori, questa volta con le auto, altra sua grandissima passione. Di sicuro anche in MotoGP nessuno lo ha dimenticato e nei vari circuiti del Mondiale, non è così insolito trovare migliaia di bandiere gialle con il #46. Un affetto straordinario che travalica i confini italiani e di cui è stata spettatrice anche la DORNA, che ancora rimpiange la sua assenza. Tra i vari omaggi che Valentino ha ricevuto in questi mesi, dopo il ritiro, quello che forse l’ha colpito di più è arrivato proprio da casa sua. Nelle scorse ore il comune di Pesaro ha infatti dedicato al proprio figlio prediletto un casco gigante (il più grande esistente al mondo) proprio nel bel mezzo di una piazza.

Valentino Rossi, la bellissima iniziativa di Pesaro: il casco più grande del mondo dedicato a lui

Si tratta della maxi replica del casco del 9 volte iridato ed è stata trasportata in elicottero fino a piazzale D’Annunzio, a pochi passi dal lungo mare. L’opera pesa circa 400 kg, con un’altezza di 4 metri e una larghezza di 6. All’inaugurazione, andata in scena ieri, ha partecipato lo stesso Rossi, acclamato da moltissimi fan.

Questo casco è bellissimo, mi piace veramente molto, è un vero onore per me – ha dichiarato -. Per me Pesaro è una città molto importante. Mio padre è nato qui e i miei genitori si sono conosciuti a Pesaro. Io sono cresciuto a Tavullia, ma vengo tante volte qui, è la mia seconda casa”.

Il progetto è stato ideato da Massimiliano Santini del Comune di Pesaro.

“Sono sempre stato appassionato di caschiha detto il #46l’ho trovata davvero un’idea bellissima. Abbiamo deciso di fare questa grafica perché era la migliore e poi c’è scritto il mio nome dietro, quindi si riconosce che è mio”.