Antonio Giovinazzi torna in pista, già pronto un volante: accordo ufficiale

628

Antonio Giovinazzi torna in pista, già pronto un volante: accordo ufficiale. L’unico italiano in Formula 1 nel 2023 ci sarà di nuovo

La prima mossa l’hanno fatta due che conoscono profondamente il mondo della Formula 1 e sanno come muoversi, Sebastian Vettel e Fernando Alonso. Uno ha annunciato il ritiro, a stretti giro l’altro ha ufficializzato che prenderà il suo posto. Ma nel risiko dei volanti per la prossima stagione ora è pronto ad inserirsi anche Antonio Giovinazzi.

Antonio Giovinazzi è pronto a tornare (LaPresse)

Lasciato a piedi dall’Alfa Romeo esclusivamente per i soldi portati in dote da Zhou, che fino ad oggi ha decisamente deluso, il pugliese guarda tutti dal muretto. Qualche gara in Formula E, che però non è la stessa cosa, la presenza come terzo pilota della Ferrari accanto a Leclerc e Sainz, poco altro di soddisfacente.

Ora però Giovinazzi è pronto per rientrare dalla porta principale del Circus, andando ad occupare un volante importante. Come anticipa Eurosport infatti crescono le possibilità che sia lui a sostituire Fernando Alonso all’Alpine andando ad affiancare il riconfermato francese Esteban Ocon dopo il grande rifiuto di Oscar Piastri.

Il giovane australiano infatti annunciato dalla Casa francese, in realtà ha smentito subito tutto perché vuole solo un posto, quello nella McLaren che gli farà posto facendo fuori Ricciardo. A quel punto per la Alpine non rimarranno molte alternative e il nome di Giovinazzi al momento è quella più credibile.

Antonio Giovinazzi torna in pista, sta per partire una girandola di piloti

Ma quella con il marchio sportivo della Renault in realtà non è l’unica opportunità nelle mani del pilota italiano che è pur sempre un capotale della Ferrari. Ecco perché Maranello potrebbe piazzarlo alla Haas al fianco di Kevin Magnussen se Mick Schumacher decidesse di interrompere il suo legame con la scuderia statunitense (e anche con Maranello). Oppure piazzarsi alla Williams al posto di Nicholas Latifi che a fine stagione sarà sostituito.

Il giro dei piloti per la prossima stagione di Formula 1 è però molto più ampio. Se la McLaren infatti dovrebbe essere a posto con Lando Norris e Oscar Piastri, c’à ancora da trovare un sedile per Nick De Vries, oggi collaudatore e terzo pilota della Mercedes che potrebbe debuttare con la Williams.

Daniel Ricciardo a Montecarlo (LaPresse)

E Ricciardo? McLaren per farlo fuori, visto che ‘australiano ha un contratto fino al 2023, dovrà pagargli una generosa buonuscita ma anche trovargli una sistemazione. Alpine è un’ipotesi, anche se alla fine del 2020 il pilota e la scuderia si sono lasciati male. In alternativa l’Alpha Tauri se Gasly decidesse di cambiare aria.