US Open, niente miracolo per Fognini: Nadal rimonta e vince

170

US Open, niente miracolo per Fognini: Nadal rimonta e vince. L’atleta sanremese parte alla grande ma poi viene travolto dal fuoriclasse maiorchino

Fabio Fognini sognava di compiere la grande impresa, di poter fare un altro sgambetto al suo quasi coetaneo Rafa Nadal. E l’inizio del match valido per il secondo turno degli Open degli Stati Uniti sembrava dargli ragione.

Fognini
Fabio Fognini (Ansa)

Il trentacinquenne sanremese, ex numero uno del tennis italiano prima dell’avvento di Berrettini e Sinner, ha stravinto il primo set con il punteggio di 6-2 e si è portato in vantaggio 4-2 nel secondo. A quel punto però Rafa Nadal, attuale numero 3 del Ranking ATP, ha cambiato letteralmente marcia.

Con una rimonta tipica del suo infinito bagaglio di classe e personalità, il 35enne fenomeno di Manacor si è aggiudicato il secondo set 6-4. Da quel momento in poi non c’è stata più partita con Fognini che nulla ha potuto di fronte allo strapotere tecnico e agonistico del suo avversario.

Nadal non ha sbagliato più niente e nel terzo e quarto set ha concesso a malapena le briciole al tennista sanremese. Il fuoriclasse spagnolo ha chiuso la partita con un eloquente 6-2 6-1, qualificandosi per il terzo turno degli US Open.

US Open, Fognini out: Nadal al terzo turno

Nadal
Rafa Nadal (Ansa)

Con l’eliminazione di Fognini la pattuglia dei tennisti itlaiani presenti in questa edizione degli Open degli Stati Uniti si assottiglia ulteriormente. Restano ancora in gara Matteo Berrettini, Jannik Sinner e Lorenzo Musetti, tutti e tre in grado, almeno sulla carta, di approdare agli ottavi di finale.

Procede senza particolari problemi il cammino del grande favorito del torneo, insieme al russo Medvedev. Rafa Nadal ha dato la sensazione di essersi presentato all’appuntamento di Flushing Meadows in eccellenti condizioni fisiche.

Al terzo turno il primatista di vittorie in tornei del Grande Slam affronterà al terzo turno il francese Gasquet: un ostacolo tutt’altro che insormontabile per il grande atleta maiorchino che, se tutto dovesse andare secondo le speranze dei tifosi italiani, potrebbe affrontare in semifinale il nostro Jannik Sinner.

Si tratta per ora di semplici proiezioni e ipotetiche suggestioni, ma al tempo stesso di un’ipotesi tutt’altro che inverosimile. Con il terzo turno entriamo nella fase calda del torneo, dove tutto può succedere. E dove i sogni si possobo avverare.