Ronaldo, Mbappé e Iniesta spunta un dettaglio incredibile in comune: nessuno se lo aspettava

113

Ci sono alcuni calciatori, come Cristiano Ronaldo, che rappresentano una élite per il fatto di essere fortissimi. Ed altri che ne creano una per un motivo più curioso. Anche in questo caso c’entra il portoghese.

Cosa hanno Cristiano Ronaldo, Mbappé, Iniesta ed anche qualche altro campione che citeremo dopo? Non solo il fatto di essere degli assi in quello che fanno. Queste stelle del calcio infatti fanno notizia per le loro giocate in campo.

Cristiano Ronaldo durante un allenamento
Cristiano Ronaldo durante un allenamento (Foto Instagram)

Ma Ronaldo e compagnia fanno parlare di loro anche per un altro dettaglio. Dettaglio che rappresenta una vera e propria rarità, dati i tempi. Si sa che fare il calciatore ad altissimi livelli oggi non è come essere un giocatore nei bei tempi andati.

La sobrietà non è che sia propria di questa professione, al giorno d’oggi. Basti pensare ai post social che è possibile trovare con grande facilità sui profili di molti calciatori, che esibiscono bolidi di lusso, orologi costosissimi, il nuovo tatuaggio appena fatto e così via.

In uno di questi aspetti però Cristiano Ronaldo ed altri suoi illustri colleghi sono fuori dalla massa, diciamo così. E se vogliamo, si tratta di un modo per poterli elogiare, visto che il portoghese e qualche suo altro collega conosciuto in tutto il mondo stanno diventando pochi irriducibili.

Ronaldo, lui e pochi altri vanno elogiati anche fuori dal campo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano)

È che nessuno di questi ha dei tatuaggi. Nel corso delle partite trasmesse in televisione è molto facile notare gli atleti con vistosi disegni su gambe e braccia. Anche Luka Modric, campionissimi della Croazia e del Real Madrid, Dusan Vlahovic della Juventus e pochi altri top player di tattoo impressi sui loro corpi non ne hanno.

Ed i motivi non sono solo estetici – od antiestetici, dipende da punti di vista – ma anche da altri fattori. Alcuni di questi campioni infatti sono donatori di sangue, cosa che con un tatuaggio mal si sposa, per il possibile rischio di infezioni.

Ma diciamo la verità, in alcune circostanze e quando si tratta di alcuni nomi in particolare, l’assenza o la presenza di tatuaggi crea anche dei pregiudizi, che in larga parte sono sbagliati, come tutti i pregiudizi, del resto.