Marcell Jacobs, tutti i suoi segreti: dalla dieta all’allenamento

560

Marcell Jacobs, tutti i suoi segreti: dalla dieta all’allenamento. Il velocista azzurro ha una routine precisa per mantenersi al top della forma

Dai riti prima delle sedute di corsa, ai toast da mangiare, fino alla crioterapia. Una macchina spinta così al limite richiede una cura praticamente perfetta.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs (AnsaFoto)

La sua grandezza viene testimoniata dal livello degli obiettivi. Considerare il 2022 un anno non del tutto soddisfacente per Marcell Jacobs fa capire quali siano ormai i suoi standard. Il velocista di El Paso si è aggiudicato nell’anno solare sia il titolo mondiale Indoor sui 60 metri a Belgrado, sia quello europeo sui 100 metri a Berlino. Da febbraio ad agosto ha gareggiato anche in diversi meeting internazionali, vincendoli sostanzialmente tutti. L’unica vera macchia è il campionato mondiale a Eugene, in Oregon, a fine luglio. L’annunciata battaglia con il grande rivale Kerley è sfumata proprio sul più bello. I fastidi muscolari che lo hanno afflitto dalla primavera in poi non hanno permesso a Marcell di scendere in pista. Un grande rammarico considerata la voglia innata di gareggiare che lo contraddistingue. Ora il grande obiettivo è rimettersi al 100% della forma in vista del prossimo ricchissimo biennio, che porterà a Parigi 2024. Il sogno del bis olimpico va cullato con passione e abnegazione, senza lasciare nulla di intentato.

Marcell Jacobs, dieta ferrea e sedute di allenamento top: la routine del campione olimpico

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs (AnsaFoto)

Jacobs per mantenersi al top segue una routine piuttosto rigida, sia dal punto di vista atletico che alimentare. Alimentazione, riposo e sedute di lavoro molto intense sono alla base del suo programma da campione. I tifosi sono diventati molto curiosi nei suoi confronti, per capire come si allena un campione olimpico di questo livello.

La sua routine è piuttosto semplice quanto accurata e viene spesso documentata da lui stesso su Instagram. Marcell è diventato praticamente un vero influencer, tale è il livello di followers che hanno messo gli occhi sul velocista di El Paso.

Il 1 novembre è stato il “testimonial” de “La corsa dei Santi”, dando il via all’evento romano. Jacobs vive nella capitale visto che si allena presso il centro sportivo federale dell’Acqua Acetosa. Le sue giornate sono sempre uguali, basate su disciplina e costanza.

La colazione è fissata alle 8:30, a base di toast e spremuta d’arancia. Dalle 10 in poi si inizia a fare sul serio con l’allenamento, sempre preceduto da una lunga seduta di riscaldamento e stretching. Alle 11:30 ci si inizia a concentrare sulla corsa e sui lavori di carico. A fine mattinata c’è sempre tempo per una seduta lampo (di tre minuti circa) di crioterapia, che lo aiuta nel recupero dagli sforzi. Alle 14 è fissato il pranzo post work out, con due bistecche (o comunque carne bianca) condite con olio d’oliva e una ricca insalata al fianco. Il primo pomeriggio è dedicato al riposo sul divano, prima della seconda seduta giornaliera. Alla sera si torna a casa e via con la cena, in cui solitamente consuma riso o pasta e un po’ di pesce con verdure (o carne bianca). Per essere al top non si può lasciare nulla al caso.