Befana Rossonera, tutte le coincidenze tra 2022 e 2023

106

Nella fredda Befana rossonera di San Siro, lo scorso anno il Milan si rese conto di poter vincere concretamente lo scudetto battendo la Roma. A un anno e 48 ore esatte di distanza, Stefano Pioli spera di ritrovare nella calza le stesse sensazioni e soprattutto, le stesse certezze. Difficile valutare, assenze alla mano, se questa squadra stia fisicamente meglio o peggio rispetto al 3-1 della scorsa stagione. C’è un Leao al 100% e un Tomori a disposizione e questo basterebbe a far propendere la bilancia in favore di quest’anno, ma ricordare l’assenza del solito straordinario Maignan è doloroso. Contro i Giallorossi, possibile che Pioli cerchi continuità nella crescita di Charles De Ketelaere intravista a Salerno. Nè Origi nè Rebic recuperano in attacco. Straordinari richiesti a Giroud, che proprio dalla sfida contro la Roma lo scorso anno iniziò un periodo di grazia che lo ha accompagnato al Derby del 5 febbraio in cui si è girato. E corsi e ricorsi storici, anche quest’anno, il Derby sarà nella stessa data. Anche se prima arriverà quello di Supercoppa. Il vero obiettivo di questo mese di gennaio, che a -5 sembra avere però già tutto un altro aspetto.