Sport italiano scosso, addio a un ex campione: tifosi distrutti

367

Sport italiano scosso, addio a un ex campione: tifosi distrutti. L’annuncio è arrivato poche ore fa nel corso di un programma televisivo

Sono ore, giornate di lutto per lo sport italiano. A metà dicembre la scomparsa di Sinisa Mihajlovic, subito dopo Capodanno l’addio al leggendario Pelè e nel giorno dell’Epifania la morte di Gianluca Vialli. L’ex attaccante di Sampdoria, Juventus e Chelsea è spirato in una clinica di Londra circondato dall’affetto dei suoi affetti più cari dopo una lunga ed estenuante battaglia condotta contro il tumore al pancreas.

Tifosi in lacrime
Tifosi in lacrime – Sportitalia.it

Ed è proprio in virtù della drammaticità che questi eventi così luttuosi hanno prodotto che la notizia del ritiro di un celebre atleta italiano finisce inevitabilmente in secondo piano. E’ successo proprio qualche ora fa, a breve distanza dall’annuncio della scomparsa di Vialli. Stiamo parlando di un atleta, ora quasi quarantenne, che molti anni fa ha regalato grandi soddisfazioni allo sport italiano.

L’atletica leggera saluta uno dei suoi protagonisti di alcuni anni fa, un campione che ancora oggi detiene il record italiano di salto in lungo. Era il 30 agosto del 2007 quando ai campionati del mondo di Osaka l’allora 22enne Andrew Howe Besozzi vinse una splendida medaglia d’argento con la misura di 8.47, primato italiano ancora oggi imbattuto.

Sport italiano scosso, Andrew Howe ha annunciato il suo ritiro

Andrew Howe, che tra qualche mese compirà 38 anni, ha infatti comunicato il suo addio definitivo alle gare e all’attività agonistica. L’annuncio è arrivato durante il programma televisivo ‘Verissimo’, condotto come sempre da Silvia Toffanin.