Nole Djokovic, pessime notizie in arrivo: tifosi con il fiato sospeso

190

Nole Djokovic, pessime notizie in arrivo: tifosi con il fiato sospeso. A poche ore dal via degli Australian Open scatta l’allarme rosso

Sembra che ci sia ormai una maledizione che si mette in mezzo tra Nole Djokovic e gli Australian Open. Un anno fa, al termine di una vicenda che si è trascinata persino troppo, il campione serbo era stato cacciato dal Paese senza poter giocare, per colpa della sua mancata vaccinazione contro il Covid.

Nole Djokovic
Nole Djokovic, pessime notizie in arrivo (Sportitalia.it)

Ora che invece avrebbe potuto tranquillamente giocare e provare a vincere di nuovo il torneo che apre la stagione degli Slam, ecco un nuovo problema. Il serbo infatti lamenta un fastidio al tendine del ginocchio sinistro e già pochi giorni fa aveva interrotto precauzionalmente l’allenamento con Medvedev.

Poi ha giocato un match di esibizione a Melbourne con Kyrgios e non ha sentito fastidio. Ma nelle ultime ore il problema sembra essere tornato a manifestarsi. Ecco perché d’accordo con il suo staff ha deciso di saltare l’ultimo allenamento di rifinitura per on forzare il ginocchio e tenersi le energie giuste per il debutto nel torneo.

Nole Djokovic, pessime notizie in arrivo: la strada nel primo Slam dell’anno comincia in salita

Nella conferenza stampa che precede gli Australian Open, il serrbo ha manifestato tutta la sua soddisfazione per essere stato riammesso dopo un anno di purgatorio: “Ero davvero emozionato per l’accoglienza che ho avuto all’ingresso in campo, non sapevo cosa sarebbe successo dopo i fatti dell’anno scorso. Ma se portassi rancore verso ciò che è successo, probabilmente non sarei qui. E le tante esperienze positive che ho avuto in Australia prevalgono su quelle negative che ho vissuto nel 2022”.

Se dovesse vincere gli Australian Open, raggiungerebbe anche Rafa Nadal in testa alla speciale classifica di chi ne ha di più nella sua personale bacheca. Ma Nole almeno a parole dice di non essere ossessionato da questo pensiero.

Djokovic Australia
Djokovic torna in Australia (Sportitalia.it)

“Se continuo a giocare a livello professionistico è perché voglio essere il migliore e vincere i grandi tornei. Ci sono quattro tornei che sono i più grandi eventi del nostro sport, quindi una delle motivazioni per cui volevo tornare in Australia è proprio il record che ho qui. Sono in ottima forma, ho concluso al meglio la stagione e sono ripartito bene ad Adelaide. Ma ci sono tanti giovani che giocano bene e cercano di batterti”.

Australian Open, 2023, tutto sognano una finale tra Djokovic e Nadal: il tabellone del campione serbo

La rinuncia di Carlos Alcaraz agli Australian Open ha rimescolato le carte e regalato il tabellone sulla carta perfetta per i sogni dei tifosi. Nole Djokovic infatti è la testa di serie numero 4 e quindi nella parte bassa del tabellone mentre Rafa Nadal come numero 1 è in quella alta.

Il serbo debutterà nel torneo martedì 17 gennaio contro lo spagnolo Roberto Carballes Baena e tra i due c’è un unico precedente agli US Open del 2019 (6-4 6-1 6-4 per il serbo). Nel turno successivo troverà uno tra il boliviano Hugo Dellien e il qualificato francese Enzo Couacaud e nel terzo ci dovrebbe essere il bulgaro Grigor Dimitrov, altro avversario con il quale ha un record nettamente positivo.

Nole Djokovic
Nole Djokovic (Sportitalia.it)

Negli ottavi potrebbe incrociare lo spagnolo Pablo Carreno Busta che gli prota un brutto ricordo. Nel 2020 agli US Open il serbo fu squalificato per aver colpito una giudice di linea lanciando una palla. Ai quarti poi Andrey Rublev oppure Nick Kyrgios o ancora il giovane Holger Rune. Infine in semifinale dalla sua parte ci sono Nole sono Casper Ruud, Taylor Fritz e Matteo Berrettini.