Italia, i primi tre punti per Spalletti: 2-1 contro l’Ucraina

81

San Siro si tinge d’azzurro grazie all’uomo di casa, Davide Frattesi segna una doppietta e regala una vittoria preziosissima all’Italia. Davanti il proprio pubblico la “nuova” Nazionale targata Luciano Spalletti si impone per 2-1 sull’Ucraina.

Margine d’errore nullo per l’Italia e tre punti nel segno di Frattesi

I primi tre punti per Luciano. Voluti, cercati e ottenuti. Il margine d’errore era nullo per una sfida che verosimilmente rappresentava un dentro o fuori. Dopo l’uscita poco convincente contro la Macedonia del Nord sono bastati tre punti al CT azzurro per prendere in mano la situazione e rivoluzionare tutto ciò che nei primi 90’ di questa nuova avventura non era andato secondo i piani.

L’erba di casa fa tutto un altro effetto a un centrocampo per metà nerazzurro che ben conosce il terreno di San Siro. Sono bastati 12’ a Davide Frattesi per sbloccare il match grazie a un potente destro sul primo palo che ha spiazzato l’estremo difensore avversario. Mai domo un ritrovato Frattesi che, come è facile dedurre avrà strappato un sorriso anche a Simone Inzaghi in vista del derby, alla mezz’ora sfrutta l’avanzata di Zaniolo e dopo essersi contesa la sfera con Raspadori insacca in rete per il raddoppio azzurro.

Qualche secondo di esitazione prima della convalida da parte del Var per un presunto fuorigioco. Ma l’allarme rientra velocemente e parte l’esultanza degli azzurri e dell’intera Scala del calcio.

Ingenuità perdonabile ma rivedibile da parte della difesa al 40’. L’Ucraina accorcia le distanze grazie a Yarmolenko, che sfrutta un pallone vagante in area lasciato lì dalla difesa azzurra.

Tre punti d’oro che consentono all’Italia di proseguire il sogno verso Euro 2024.