ESCLUSIVA SI Ag. Hincapie: “Spalletti lo voleva. Tante chiamate dall’Italia, un giorno…”

E’ finalmente tornato a giocare il difensore del Bayer Leverkusen, Piero Hincapié: nel match dello scorso venerdì contro il Bayern Monaco, l’ecuadoriano è entrato nel finale, dopo tre mesi di lontananza dai campi di gioco, a causa della frattura al quinto metatarso del piede destro.

Attorno a lui, nonostante l’ultimo stop, non si sono mai esauriti del tutto i rumors che lo vedevano vicino ad alcuni club italiani, anche nel corso di quest'estate. Ai microfoni di SPORTITALIA è intervenuto l’agente del giocatore, Manuel Ramon Sierra, svelando alcuni retroscena di mercato.

Cosa ha provato al rientro in campo?

"È molto contento di essere tornato al campo. È totalmente recuperato. Vediamo cosa succede nelle prossime settimane, sicuramente sarà titolare in uno dei prossimi due match. Vedremo il livello reale in cui si trova attualmente. Si è sentito molto bene. È positivo e ottimista per il prosieguo della stagione".

Come si è sentito fisicamente? Quali sono i suoi obiettivi, ora?

"La squadra sta bene, e lui anche. L'obiettivo di Piero è di fare parte di una squadra vincente e il Bayer Leverkusen si è rinforzato bene in estate. Vediamo se quest'anno potrà combattere per un titolo e che possa giocare il più possibile ed essere importante come nelle scorse stagioni".

E' spesso accostato alle italiane, a partire dall'Inter, da prima di arrivare in Europa. Cosa ci può dire in merito?

"Ci sono sempre stati rumors sul suo conto: Inter, Italia in generale. Abbiamo avuto molte chiamate dal vostro Paese, però alla fine non se ne è fatto nulla. Ovviamente giocare in Italia sarebbe importante per un difensore come lui. Sarebbe onorato di venire lì, un giorno".

Ci sono stati davvero contatti con il Napoli?

"Il Napoli è stato fra i club interessati a lui. Non tanto dopo il cambio di allenatore, piuttosto prima. Quando c'era Spalletti, negli ultimi due anni, gli Azzurri sono stati molto interessati, mi hanno chiamato. Anche prima che prendessero Kim".

E poi?

"Alla fine hanno preso lui che ha avuto un rendimento bestiale. Con l'arrivo di Garcia non abbiamo più avuto interesse da parte loro, vedremo se in futuro Piero potrà approdare in Serie A".

Impostazioni privacy