Ferrari, verdetto tremendo: gioisce la Mercedes

Finale di stagione amaro per la Ferrari che ha dovuto incassare una nuova beffa: la rossa ancora una volta battuta sul campo

Una lepre che gli altri in Formula 1 nelle ultime due stagioni non sono riuscite ad avvicinare. Questo è stata la Red Bull e sarà ancora, non ci sono dubbi. In casa Ferrari si leccano le ferite e nelle ultime ore è arrivata anche la conferma di un verdetto terribile.

Ferrari, arriva l'ennesima mazzata per Maranello: tifosi senza parole
Ferrari, arriva l’ennesima mazzata per Maranello (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Già dopo i primi test di febbraio sembrava chiaro il margine di Max Verstappen e Sergio Perez sugli altri ed è stato confermato fin dal debutto in campionato. Il bilancio è imbarazzante, ma per gli altri. Solo Carlos Sainz a Singapore ha fatto salate il banco mentre tutto il resto del Gran Premi è stato dominato dalla Casa austriaca.

E il margine che ha oggi la monoposto di Milton Keynes è ancora ampio, lo hanno confermato anche i rivali. Ecco perché il progetto tecnico della Ferrari per il 2024, una monoposto che conosceremo bene soltanto a febbraio, ha puntato in una direzione diversa. Come ha anticipato il “Corriere dello Sport” la vera differenza sarà nel retrotreno e in un telaio inedito pronto a risolvere parte dei problemi accusati quest’anno.

Un piccolo vantaggio rispetto alla concorrenza, a Maranello ce l’hanno e devono saperlo sfruttare al meglio. Almeno per metà stagiono, sino a giugno, avranno più ore in galleria del vento in confronto alla Red Bull e alla Mercedes arrivate davanti nella classifica Costruttori. Sono 120 ore in più, da usare nel migliore dei modi.

Ferrari, verdetto tremendo: i conti a Maranello non tornano mai

Il finale di stagione ad Abu Dhabi, nonostante l’ottimo secondo posto di Charles Leclerc che anche in gara ha dimostrato di potere reggere il passo Red Bull, è stato comunque amaro. Due soli punti hanno divisi infatti la Ferrari e la Mercedes per il secondo posto tra i team, a favore del costruttore anglo-tedesco.

Charles Leclerc e Ferrari avanti insieme, manca solo l'annuncio: grandi prospettive
Charles Leclerc e Ferrari avanti insieme, manca solo l’annuncio (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Una beffa, figlia anche dei molti problemi accusati nelle ultime gare, con il ritiro di Leclerc ancora prima del via a Interlagos e il tombino maledetto di Sainz a Las Vegas. Tutto questo significa però anche una mazzata a livello economico, seppure relativa.

Tra il secondo e il terzo posto infatti ballano 9 milioni di euro e quindi Mercedes ha guadagnato di più rispetto alla Ferrari. Lo dicono i conti: al primo classificati va il 14% del miliardo di dollari (cioè circa 920 milioni di euro) messi sul piatto dalla Formula 1. Il secondo prende il 13,1%, il terzo 12,2% e così via fino al 6% del decimo. La Ferrari quindi ha portato a casa 111 milioni contro i 120 presi dalla Mercedes.

Ma questo non impedirà all’azienda di investire, lo ha già anticipato John Elkann. Il primo passo sarà il rinnovo di Leclerc, pronto a firmare per altri cinque anni arrivando fino al 2029 con uno stipendio vicino ai 50 milioni di euro. Può rinnovare anche Sainz, ma per lui sarà al massimo fino al 2026.