Il pupillo di Pioli se ne va: Milan, tutti a bocca aperta

Il Milan sta per portare avanti una cessione importante: un pupillo di Pioli può salutare

L’amara batosta di San Siro contro il Borussia Dortmund sembra essere già stata superata dal Milan. La squadra di Pioli ritorna a vincere in campionato e muove una classifica che rischiava di portare ulteriori preoccupazioni al tecnico emiliano.

Addio Milan: Pioli rinuncia al pupillo
Colpo di scena Milan: addio al pupillo di Pioli (Lapresse) – Sportitalia.it

Il bel successo sul Frosinone, per 3-1, è stato solo il primo passo verso la risalita nella parte alta della classifica. Davanti ci sono solo Inter e Juventus ma a detta dello stesso allenatore del Milan, questa squadra può e deve puntare al massimo. Il sogno Scudetto resta lontano anche se nel calcio, si sa, quasi nulla è impossibile ed il cammino verso il 26 maggio è ancora lunghissimo. La società di Via Aldo Rossi sta parallelamente dandosi da fare per programmare le novità in vista di gennaio.

La sessione invernale di calciomercato riaprirà ufficialmente i battenti il 2 gennaio ma in tal senso la dirigenza lombarda ha già chiare le idee su come e dove operare con l’arrivo dell’anno nuovo. In entrata andrà deciso in maniera definitiva se dare ancora fiducia a Jovic o puntare su un nuovo bomber: in tal senso la prima rete siglata proprio contro i ciociari può essere un messaggio chiaro da parte della punta serba. Occhio però anche ad eventuali uscite altrove.

Ribaltone e addio: lascia il Milan a gennaio

In vista di gennaio il club rossonero sembra orientato anche ad avanzare verso alcune cessioni, per fare spazio a nuovi innesti o semplicemente perché alcune pedine un tempo essenziali adesso rischiano di fare tantissima panchina. E proprio da questo punto di vista uno dei pupilli più stimati da Stefano Pioli non è mai stato tanto vicino a lasciare il Milan.

Addio Milan: Pioli rinuncia al pupillo
Milan, presto l’addio: sorpresa a gennaio (Lapresse) – Sportitalia.it

Se n’era parlato parecchio la scorsa estate, con l’ipotesi Turchia sfumata proprio per la forte volontà dell’allenatore di tenerselo stretto. Ma ora Rade Krunic è sempre più vicino a dire addio ai colori rossoneri nel mese di gennaio. Il centrocampista potrebbe infatti giocare considerevolmente di meno con il ritorno tra i disponibili di una pedina fondamentale come Bennacer.

Senza contare che nei piani di Pioli, salvo infortuni, il trio composto da Loftus-Cheek, Reijnders e Musah è praticamente inamovibile. Il contratto dell’esperto centrocampista bosniaco è in scadenza nell’estate 2025 e da settimane si parla di un possibile rinnovo. Che a questo punto rischia di allontanarsi definitivamente.

E a queste condizioni Krunic non potrà che prendere la porta d’uscita e salutare Milanello dopo quattro e anni e mezzo in maglia rossonera. Il Fenerbahce, in tal senso, rimane comunque molto interessato alla finestra: qualche settimana e l’addio potrebbe finire nero su bianco.