Doppio no alla Juve: Giuntoli ha scelto il dopo Allegri

Doppio no alla Juve: Giuntoli sembra abbia già scelto il dopo Allegri. Il futuro del tecnico livornese è sempre tema intrigante e discusso

La Juventus proprio ieri è scesa in campo al Benito Stirpe di Frosinone per riprendersi ciò che ha lasciato a Marassi proprio dopo la grande impresa della truppa di Di Francesco a Napoli.

Doppio no alla Juve: Giuntoli ha scelto il dopo-Allegri
Massimiliano Allegri, via dalla Juventus (Foto LaPresse) sportitalia.it

Al di là di tutto la Juventus deve cercare di tenere accesa quella lucina che si chiama lotta per lo scudetto e non può permettere che l’Inter se lo piazzi addosso già con anticipo. Non sarà semplice mantenere il ritmo dei nerazzurri, ma i bianconeri vogliono provarci in attesa poi del mercato invernale tramite il quale Giuntoli e soci potranno tornare a potenziare la rosa.

Al netto dei risultati mediamente soddisfacenti è intanto sempre il gioco di Allegri a finire sotto accusa. Il giornalista Maurizio Pistocchi ha una sua idea.

Doppio no alla Juve: Giuntoli ha scelto il dopo-Allegri

E’ bastato il pari col Genoa della scorsa settimana per scatenare nuovamente la caccia, o ‘cacciata’, di Allegri. Maurizio Pistocchi ha analizzato la situazione-allenatore della Juve pubblicando un post in cui prospetta uno scenario probabile in vista della prossima stagione bianconera.

Doppio no alla Juve: Giuntoli ha scelto il dopo-Allegri
Cristiano Giuntoli. Doppio no alla Juve: scelto il dopo Allegri (Foto LaPresse) sportitalia.it

Sul suo profilo X il giornalista ha infatti scritto che: “Se fosse vero quello che Allegri ha sempre sostenuto – l’obiettivo della Juve è la zona Champions – il suo nervosismo sarebbe inspiegabile”.

Per il giornalista il nervosismo del tecnico livornese potrebbe derivare, invece, dal fatto di essere già a conoscenza che non sarà lui il tecnico della Juventus la prossima stagione e che pertanto vorrebbe lasciarla da vincitore.

Secondo quanto risulta al giornalista sia De Zerbi che Palladino avrebbero rifiutato le proposte di Giuntoli, il quale avrebbe poi avrebbe dirottato le sue attenzioni sul tecnico del Bologna, Thiago Motta.

Maurizio Pistocchi, soltanto qualche settimana fa prefigurava, per la panchina della Juventus, il ritorno di Antonio Conte. Il no di De Zerbi si può comprendere dal momento che il tecnico italiano è in auge nel campionato più bello del mondo.

Nello specifico Pistocchi su Twitter ha scritto: “Forse sa che non sarà più l’allenatore l’anno prossimo, e vuole lo Scudetto per lasciare da vincente? Mi dicono che sia De Zerbi che Palladino abbiano rifiutato le proposte di Giuntoli, e che il Ds bianconero punti deciso su Thiago Motta”.