Juventus, sul mercato di gennaio alla ricerca di occasioni

Riavvicinata l’Inter, ravvivate le ambizioni scudetto, la Juventus guarda avanti: il futuro prossimo è la Coppa Italia contro la Salernitana. Ma, nel medio-lungo termine la Juve e la sua dirigenza guarda al mercato di gennaio per provare a sistemare definitivamente la rosa a disposizione di Max Allegri.

I bianconeri cercano principalmente un centrocampista per colmare il vuoto lasciato da Pogba e Fagioli. Il club bianconero però deve fare i conti coi costi dei calciatori e l’indice di liquidità in negativo, che impedisce ai torinesi di registrare qualsiasi nuovo acquisto. Insomma bisognerà vendere per comprare, nel più classico dei paradigmi della sostenibilità.

JUVENTUS, LA PRIMA SESSIONE DI CALCIOMERCATO DI GIUNTOLI

Questa di gennaio sarà la prima vera sessione di Cristiano Giuntoli alla guida dell’area tecnica del club bianconero. Il dirigenti toscano dovrà lavorare prima sulle uscite per riuscire a rinforzare l’organico di Allegri. La Juventus, nel frattempo, lavora sul futuro e ha piazzato il colpo montenegrino Vasilije Adzić che arriverà solo a giugno.

Per il presente però le cose sono decisamente più complesse. La Juve ha individuato il profilo di alcuni centrocampisti, ma su nessuno ha approfondito i contatti. Kalvin Phillips del Manchester City non sembra essere gradito al tecnico bianconero; Lazar Samardzic ha cartellino dal costo piuttosto alto e sarà probabilmente un nuovo calciatore del Napoli; c’è poi il nome di Pierre-Emile Højbjerg, il danese è il centrocampista preferito da Allegri tra i candidati nella lista della Juve. C’è però da superare la resistenza del Tottenham, poco disposto a cedere il centrocampista in semplice prestito o prestito con diritto di riscatto. Starà a Giuntoli e il suo braccio destro Manna a decidere chi alla fine potrà essere utile alla Juventus. E intanto Allegri nicchia e, anzi, punta all’esordio del giovane Nonge, questa sera contro la Salernitana (perlomeno da subentrato).

OCCHIO ALLA DIFESA

Con il prossimo e probabile addio alla Juventus di Dean Huijsen, Allegri avrà a disposizione solamente 5 centrali. Uno di questi è Alex Sandro, tutt’altro che affidabile visti i primi mesi di stagione in cui il brasiliano è stato più in infermeria che in campo. Ecco perché, anche in ottica futura, la Juve sta cercando un profilo che possa fare al caso suo. E non è da escludere che possa essere individuato e acquistato già in gennaio.