Fognini come Federer, tifosi entusiasti: da non credere

Fabio Fognini è uno dei grandi protagonisti italiani a Wimbledon: il tennista azzurro ha raggiunto un traguardo molto importante

In pochi se lo aspettavano dopo una stagione con pochi acuti, ma Fabio Fognini sta facendo davvero una bella figura sull’erba di Wimbledon dimostrando ancora una volta che, quando è in forma, può essere ai livelli dei primi 20 del ranking Atp senza troppe difficoltà.

Record storico di Fognini
Storico record di Fognini: coinvolto Federer – Sportitalia.it

Parliamo di un tennista esperto, uno che di campi ne ha calcati parecchi e che sa come si affrontano certi eventi, ma che a 37 anni sta lasciando una sensazione di talento inespresso difficile da togliersi di dosso. Il suo miglior ranking è stato il nono posto in singolare, ma il torneo migliore di sempre l’ha giocato nel 2011, ben 13 anni fa, quando ha raggiunto i quarti di finale del Roland Garros.

Gli è andata meglio in doppio, dove è riuscito a conquistare otto tornei ATP tra cui gli Australian Open del 2015, in coppia con Simone Bolelli. Spesso la sua carriera è stata frenata da qualche esuberanza caratteriale di troppo: è noto nel circuito per perdere un po’ troppe volte la testa e i suoi scatti di rabbia spesso hanno fatto discutere anche in Italia. All’edizione di quest’anno di Wimbledon, però, abbiamo rivisto il suo volto più bello e ha anche centrato un record storico.

Fognini entra nell’elite del tennis: come Federer e Rosewall

A volte l’età è solo un numero e bastano il talento e un capello ossigenato a dimostrarlo. Contro Casper Ruud, numero otto al mondo, abbiamo visto Fognini nella sua versione migliore, un talento purissimo e dalla tecnica sopraffina che ha fatto esultare l’Italia intera con colpi di altissima scuola.

Fognini raggiunge Federer dopo la vittoria contro Ruud
Fognini ha eguagliato Federer in una particolare classifica (LaPresse) – sportitalia.it

La vittoria con il punteggio di 6-4 7-5 6-7(1) 6-3 gli è valsa un traguardo speciale, l’ingresso in un club di cui fanno parte Roger Federer e pochi altri. Infatti, è diventato a 37 anni e 40 giorni di età, il terzo giocatore nell’Era Open a battere un top 10 in un torneo del Grande Slam, non proprio roba da tutti.

Oltre a Re Roger, c’era riuscito solo un’altra leggenda di questo sport come Ken Rosewall. La speranza dei tifosi è vederlo così anche nel prossimo futuro e che non manchino altre occasioni di dimostrare di poter ancora fare la differenza, all’insegna della qualità, della tecnica e con uno stile estremamente riconoscibile nel circuito Atp.

Gestione cookie