Nazionale, caos Mancini: arriva l’annuncio del CT

368

Roberto Mancini ha condotto la Nazionale alla vittoria contro la Lituania, ma dopo la partita si è infuriato sui social: il motivo

All'aeroporto
Getty Images

La Nazionale Italiana, dopo due pareggi consecutivi, è finalmente tornata a vincere e convincere. Il successo ottenuto col largo punteggio di 5-0 contro la Lituania, in cui si sono messi in mostra i giovani attaccanti Raspadori e Kean, ha garantito un po’ di tranquillità in vista della qualificazione ai prossimi mondiali in Qatar.

Questo perchè contemporaneamente alla vittoria degli azzurri la Svizzera si è fermata in casa dell’Irlanda del Nord e ora potrà al massimo eguagliare il nostro punteggio, ma considerando la differenza reti ed il prossimo scontro diretto in Italia la qualificazione è tornata ad essere nelle mani di Roberto Mancini.

Il commissario tecnico ha avuto di che gioire ieri sera e ha scritto su Instagram: “Questa sera ottime risposte da tutti”. Purtroppo però la serata felice a Reggio Emilia ha avuto un triste epilogo per l’allenatore.

LEGGI ANCHE: Italia-Lituania 5-0: Highlights, Voti e tabellino: tutto molto facile

Nazionale, Mancini si sfoga sui social dopo la partita: “Dovete vergognarvi”

Roberto Mancini
Getty Images

L’allenatore marchigiano, infatti, dopo il match stava facendo ritorno a casa ma il suo percorso è stato decisamente complicato. Percorrendo l’autostrada A7, esattamente allo svincolo per la A26, Mancini si è imbattuto in alcuni lavori notturni.

Lavori che però non erano stati segnalati sul percorso e così il tecnico si è ritrovato bloccato in attesa di poter proseguire. Mancini ha espresso tutto il suo disappunto per quanto accaduto e lo ha fatto platealmente, pubblicando una storia su Instagram condita da un’imprecazione e da alcune parole dure nei confronti dei responsabili:

LEGGI ANCHE: “Immobile non sa giocare a calcio”: la critica feroce del campione

“Queste sono le autostrade italiane, arrivi a mezzanotte dalla A7 allo svincolo A26 e trovi l’autostrada chiusa senza un cartello che segnala la chiusura. Vergognatevi ma in tanti dovete vergognarvi“. La didascalia del tecnico conteneva anche il tag al profilo social di Autostrade per l’Italia. Chissà se arriverà una risposta.