Djokovic, incertezza sul dopo Us Open: l’annuncio sul futuro è spiazzante

543

Djokovic deluso dopo la sconfitta nella finale dello Us Open contro Medvedev che gli è costata anche il Grand Slam. Emblematiche le sue dichiarazioni sugli impegni futuri 

Novak Djokovic
Novak Djokovic (Getty Images)

Lacrime e delusione. Tanta, troppa. Raramente si è visto un Djokovic così “umano” come nella finale dello Us Open persa contro Danil Medvedev che è costata al campione serbo, oltre al titolo a Flushing Meadows, anche il raggiungimento del Grand Slam, impresa che lo avrebbe proiettato ulteriormente tra i più grandi della storia del tennis.

Ha pianto in campo, Djokovic, schiacciato dalla pressione del grande traguardo da raggiungere mentre il pubblico di New York lo acclamava a gran voce per spingerlo verso la rimonta che poi non è arrivata. Merito anche e soprattutto di un grande Medvedev che non si è lasciato intimorire e ha portato a termine un’impresa inaspettata alla vigilia del match, specie per le dimensioni del punteggio e la supremazia sfoggiata dal russo per tutta la partita.

A due giorni dalla finale, verosimilmente, la delusione di Djokovic non è affatto svanita. C’è ancora una stagione da completare con altri obiettivi da raggiungere. Al momento, però, Nole non sembra avere priorità impellenti.

LEGGI ANCHETennis, un grande campione vicino al rientro: tifosi entusiasti 

Djokovic sui prossimi impegni del 2022

Archiviato lo Us Open, teoricamente sono 4 i grandi impegni che attendono ancora Djokovic e gli altri top: il Masters di Indian Wells collocato a ottobre a causa della cancellazione dei tornei asiatici, l’altro Masters di Parigi Bercy in programma la prima settimana di novembre, le Atp Finals di Torino alle quali Nole è già qualificato (14-21 novembre) e la Coppa Davis che torna un anno dopo la cancellazione per pandemia con il nuovo format e con la Serbia del numero uno del mondo inserita nel girone di Austria e Germania.

Djokovic
Novak Djokovic, provatissimo dopo la sconfitta allo US Open (Getty Images)

Tutti impegni importanti ma, al momento, lontano dai pensieri di Djokovic. La conferma è arrivata nella conferenza stampa seguita alla finale di New York. “Non ho piani per il futuro, assolutamente niente. Ho promesso a me stesso – si legge su Fanpage – che vorrei stare più con i bambini. Mi fa molto male stare lontano da loro.”

Vedremo nelle prossime settimane quali saranno le decisioni di Djokovic. Vederlo in campo già a Indian Wells sarebbe una sorpresa.