Il Fenerbahce non paga l’Empoli per Zajc: ma il motivo è ridicolo

145

Un errore nella stesura dell’Iban, il codice bancario internazionale, e una tranche di oltre 830mila euro è finita per errore dal Fenerbahce a una concessionaria d’auto olandese invece che nelle casse dell’Empoli

Fenerbahce Empoli Zajc
Miha Zajc, al centro di un bizzarro errore amministrativo (Getty Images)

Doetinchem, provincia di campagna olandese a due passi dal confine con la Germania. Un posto incantevole. Da queste parti giocano i Superbüren, i giocatori del De Graafschap, un illustre passato nel massimo campionato olandese nonostante in una piccola città e in uno stadio minuscolo.

Fenerbahce ed Empoli, la rata sbagliata

Ma il De Graafschap non c’entra. Anche se i soldi dell’Empoli sono finiti, per errore, proprio a Doetinchem. Colpa di un Iban sbagliato. In tutto si parla di 830mila euro, l’ultima di quattro rate che il Feberbahce avrebbe dovuto versare all’Empoli per il cartellino di Miha Zajc, passato ai turchi nel 2019.

Che c’entra una concessionaria olandese con Zajc? Nulla… si tratta di un banale errore, anche se abbastanza inconsueto.

LEGGI ANCHE > Stadi e palasport, il CTS comunica i prossimi passi: le decisioni ufficiali

Fenerbahce Empoli Zajc
Zajc con la maglia del Genoa, dove era in prestito lo scorso anno (Getty Images)

Sbagliare un Iban

I tecnici bancari sostengono che le probabilità di alimentare un conto corrente bancario sbagliato in un bonifico sono molto basse, il codice alfanumerico è lunghissimo. Quasi sempre se si sbaglia il sistema elettronico bancario avverte dell’errore con il messaggio ‘codice inesistente’. Ma il codice esisteva. In un altro paese e per un’azienda non sportiva. Che dall’oggi al domani si è vista versare 830mila euro.

La cosa è andata per le lunghe: anche perché in Olanda si sono guardati bene di avvertire… E hanno aspettato fino a quando dall’Empoli non è partita la richiesta del versamento e a Istanbul si sono resi conto dell’errore. A quel punto è partita un’ingiunzione del tribunale che ha imposto la restituzione dell’importo al Fenerbahce, che poi provvederà a versare i soldi all’Empoli. Controllando l’Iban due volte…