Superbike Portogallo, vittoria pesantissima di Razgatlioglu con Rea a terra

45

Brutta caduta per il nordirlandese che rischia di costare carissima nella classifica del mondiale, il GP Superbike del Portogallo vale 45 punti di vantaggio a Razgatlioglu

Superbike Portogallo
Razgatlioglu, 45 punti di vantaggio nel mondiale (Getty Images)

Vittoria importantissima per Toprak Razgatlioglu, l’undicesima di questa stagione straordinaria per il pilota turco e per la Yamaha nel GP di Portogallo all’Estoril.

Superbike Portogallo, vince Razgatlioglu

Ma a pesare sul futuro del campionato mondiale di Superbike non è solo la vittoria di Razgatlioglu quanto la clamorosa caduta del campione del mondo Jonathan Rea che finisce a terra alla curva tredici a tutta manetta a oltre 200 km/h. Una bruttissima caduta che per la verità poteva avere conseguenze anche molto peggiori per il nordirlandese: portato al centro medico Rea riporta contusioni e abrasioni assortite, una particolarmente estesa al gomito destro. Dovrà essere valutato domani prima di tornare nuovamente in pista. Le sue condizioni non sono gravi, ma il pilota è tornato al suo motorhome molto dolorante e vistosamente zoppicante.

LEGGI ANCHE > Superbike, a Jerez Razgatlioglu vince due volte: e scappa in classifica

Superbike Redding
Ottimo secondo posto per Ducati e Scott Redding in Superbike in Portogallo (Getty Images)

Ordine d’arrivo e classifica del Mondiale

Senza Rea a fargli da ostacolo, Razgatlioglu ha dovuto difendersi da uno Scott Redding molto aggressivo, capace di metterlo in grande difficoltà nel corso degli ultimi giri. Il pilota turco della Yamaha ha risposto colpo su colpo conquistando un successo assolutamente meritato. Locatelli e Van der Mark che finiscono a terra dopo un contatto. Il pilota italiano va lungo e urta l’olandese. La corsa perde altri due protagonisti in una gara con tanti eliminati. Brutto gesto di Van der Mark che fuori dalla pista spinge Locatelli mentre i due cercando di recuperare la moto. Saranno entrambi costretti al ritiro.

Alle spalle di Razgatlioglu e Redding a sorpresa arriva Baz, premiato da una incredibile caduta di Bautista all’ultima curva, poi Rinaldi, seguito da Haslam e Gerloff.

In classifica mondiale Razgatlioglu ha 45 punti di vantaggio su Rea.