Donnarumma torna a Milano: l’accoglienza dei tifosi è minacciosa

232

La partita tra Italia e Spagna a San Siro (stadio completamente esaurito) è anche quella del ritorno a Milano di Donnarumma, duramente attaccato dai tifosi del Milan

Addio Donnarumma
Donnarumma al Psg (Foto: Getty)

Che i tifosi del Milan abbiano un conto aperto con Gianluigi Donnarumma è chiaro da tempo. E che il ritorno del portiere azzurro a San Siro per la partita di questa sera contro la Spagna sia un’occasione di chiarimento è evidente. Ma a quanto pare la semifinale di Nations League rischia di essere un ulteriore capitolo di strappo.

Donnarumma e i milanisti

Donnarumma aveva lasciato il Milan tra non poche polemiche. La decisione del portiere di non rinnovare il contratto con i rossoneri alla scadenza di giugno era stata presa male dai tifosi del Milan. E la vittoria dell’Europeo non ha certo lenito la delusione dei tifosi. Anche perché poi ci sono state le dichiarazioni. E quelle che Donnarumma ha rilasciato una decina di giorni fa non sono piaciute.

L’ex portiere del Milan aveva detto che gli scappava da ridere ogni volta che leggeva illazioni circa la sua infelicità a Parigi dopo il passaggio al Paris Saint Germain. Negli ultimi giorni il numero #1 azzurro aveva corretto il tiro: “Per il Milan ho dato tutto, spero non ci siano fischi….”

LEGGI ANCHE > Donnarumma gioca, para e parla: c’è polemica con il Milan e i milanisti

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (Getty Images)

Fischi e fastidio

I fischi invece ci saranno. I tifosi della Curva Sud, il cuore del tifo rossonero, hanno invitato via social tutti i sostenitori che stasera saranno a San Siro a fischiare Donnarumma a ogni tocco di palla. Un invito che sarà accolto solo in parte e che ha già richiamato critiche, perché la Nazionale dovrebbe andare al di la delle questioni di tifo e di campanile. La Nazionale è rimasta ad Appiano Gentile fino a ieri pomeriggio, poi si è trasferita a Milano: fuori dall’albergo degli Azzurri capeggiava uno striscione tutt’altro che conciliante firmato dalla Curva Sud di San Siro.