Roger Federer trema, verdetto definitivo: non succedeva da quattro anni

185

Roger Federer trema, verdetto definitivo: non succedeva da quattro anni. Le continue assenze del campione svizzero cambiano lo scenario

Roger Federer
Roger Federer (Getty Images)

A modo suo è un segnale dei tempo che cambiano, ma per i suoi tifosi fa sempre male. Roger Federer ormai da troppo tempo sta guardando i campi da spettatore e nessuno se e quando il campione svizzero riprenderà in mano la racchetta per giocare un torneo. Gli altri però vanno avanti e nelle ultime ore la storia è stata riscritta.

A Indian Wells infatti Hubert Hurkacz, in piena corsa per le ATP Finals di Torino a metà novembre, battendo Francis Tiafoe è approdato agli Ottavi nel Masters 1000 in Florida. Ma soprattutto con i punti conquistati è salito a quota 3288 punti nella classifica del circuito.

Significa tre punti sopra Federer, che quindi esce dalla Top Ten mondiale. Non gli succedeva dal febbraio 2017, quando dopo il periodo di stop per l’infortunio al ginocchio sinistro, aveva vinto l’Australian Open centrando  l diciottesimo dei suoi 20 Slam. E con quel risultato era tornato in quella che è la sua dimensione naturale, nei primi dieci del mondo.

Hubert Hurkacz (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Atp Indian Wells: Berrettini e Fognini, i prossimi avversari al secondo turno

Roger Federer trema, verdetto definitivo: una carriera che va avanti da quasi vent’anni

La prima volta di Roger Federer nella top ten mondiale era stata nel maggio 2002 e l’anno successivo, ha anche vinto a Wimbledon il primo Slam. In pratica 14 anni di dominio assoluto, fino al novembre 2016 quando per la prima volta era uscito come abbiamo spiegato sopra. E 310 settimane come numero uno ATP,  superato solo da Novak Djokovic che viaggia a 342.

Roger Federer
Roger Federer (Getty Images)

Per un segno del destino, Hurcacz è stato anche l’ultimo avversario affrontato in campo da Re Roger, Era il 7 luglio scorso, quarti di finale a Wimbledon vinti nettamente dal 24enne polacco che ora cambia la sua storia. Anche se quella di Federer in realtà è già scritta da tempo.