Mercedes, Bottas incassa la bocciatura: “Non è certo un fuoriclasse”

244

Mercedes, Bottas incassa la bocciatura: “Non è certo un fuoriclasse”. Il pilota finlandese messo alla berlina, lo aspetta l’Alfa Romeo

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas (Getty Images)

Sta volgendo al termine un campionato del mondo di Formula 1 che ha regalato, e può ancora regalare, grandi emozioni e colpi di scena a raffica. A soli cinque Gran Premi dalla conclusione, il titolo mondiale è ancora perfettamente in bilico e il duello tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, divisi solamente da 12 punti, riserverà senza dubbio altre sorprese. Red Bull e Mercedes sono al lavoro in vista del Gran Premio del Messico in programma domenica prossima, una gara che sulla carta appare favorevole al pilota olandese.

LEGGI ANCHE>>>Mercedes, Lewis Hamilton trema ancora: nuova penalità in Messico?

LEGGI ANCHE>>>Verstappen-Hamilton, la strategia della Mercedes: il Messico nel mirino

Ma è impensabile che un fuoriclasse dello spessore e della personalità di Lewis Hamilton possa arrendersi senza aver combattuto fino all’ultima curva dell’ultima gara. Il sette volte campione del Mondo di Formula 1 parte per Città del Messico carico entusiasmo e rinnovato ottimsimo, come ammesso dallo stesso pilota inglese qualche giorno fa. Chi invece conta i giorni che lo separano dall’addio alla Mercedes è Valtteri Bottas: i vertici del team di Brackley hanno deciso di non confermare il pilota finlandese puntando tutto per i prossimi anni sulla freschezza e l’ambizione del talento inglese George Russell.

LEGGI ANCHE>>>Formula 1, il ‘nuovo’ Bottas sorprende tutti: “Ora sono più rilassato”

Toto Wolff
Il team principal della Mercedes Toto Wolff (Getty Images)

Mercedes, l’attacco di Wolff a Bottas: “Non perdiamo certo un campione”

Bottas, che ha già firmato con l’Alfa Romeo per la prossima stagione, è stato di fatto scaricato per volontà del team principal della Mercedes, il manager austriaco Toto Wolff. Il giudizio del dirigente di punta delle Frecce d’Argento suona come una drastica bocciatura nei confronti del finlandese: “Mi aspetto che possa prendere la leadership in Alfa Romeo – ha commentato Wolff in un’intervista di qualche ora fae che riesca ad alzare il livello della scuderia. Non è certamente un fenomeno come Lewis o Max, i quali ad ogni modo sono delle vere e proprie eccellenze”.