Vlahovic, c’è la svolta definitiva: il presidente Commisso ha deciso

185

Vlahovic, c’è la svolta definitiva: il presidente Commisso ha deciso. Il patron della Fiorentina mette un freno alle voci degli ultimi giorni

Vlahovic
Dusan Vlahovic (Lapresse)

Dusan Vlahovic non si ferma più. La spettacolare vittoria conquistata da una grande Fiorentina contro un Milan irriducibile ma troppo sprecone porta la firma in calce di quella che ormai è a tutti gli effetti una stella del calcio italiano e internazionale. Il giovane promettente ma semisconosciuto Dusan Vlahovic di tre stagioni fa, arrivato a Firenze dal Partizan Belgrado quasi in punta di piedi, ha lasciato il posto a un centravanti di razza, completo in tutto il repertorio tecnico e pronto a spiccare il salto definitivo verso i palcoscenici più prestigiosi.

Proprio la gara disputata contro i rossoneri di Stefano Pioli Pioli ha evidenziato la crescita impressionante del ventunenne attaccante serbo: nonostante la stretta marcatura di un difensore esperto com Simon Kjaer, Vlahovic si è mosso alla grande. Non solo ha deciso la gara realizzando una splendida doppietta, ma con un continuo svariare su tutto il fronte d’attacco ha tenuto in continua apprensione la retroguardia del Milan.

LEGGI ANCHE>>>Vlahovic, Juventus beffata: una big è a un passo dal bomber viola

LEGGI ANCHE>>>Fiorentina-Milan 4-3, Highlights, Voti, Tabellino: il Diavolo spreca troppo

Un centravanti di altissimo livello, ormai pronto per le big d’Italia e, soprattutto, d’Europa. Il nome di Dusan Vlahovic è in cima ai taccuini di quasi tutti i direttori sportivi delle società più importanti, comprese Inter e Juventus. Ma, ed è questa la novità che sarebbe emersa nelle ultime ore, non dovrebbe muoversi da Firenze prima di giugno 2022. E questo nonostante un contratto in scadenza nel 2023 che il formidabile bomber serbo non ha voluto rinnovare.

LEGGI ANCHE>>>Fiorentina, Commisso vuota il sacco: c’è l’annuncio su Vlahovic

Commisso
Rocco Commisso presidente della Fiorentina (Lapresse)

Vlahovic, fino a giugno resterà alla Fiorentina: la decisione del presidente Commisso

Il presidente della Fiorentina, l’imprenditore italoamericano Rocco Commisso, avrebbe infatti deciso di tenere il centravanti serbo fino a giugno, mettendo un punto alla ridda di voci e indiscrezioni riguardo una sua probabile cessione già nel mese di gennaio. L’ordine impartito dal patron viola ai dirigenti è di non ascoltare offerte per Vlahovic nella prossima sessione invernale di mercato: se ne riparlerà a giugno.