Zverev trionfa alle Atp Finals, Medvedev ko: il risultato della finale di Torino

163

Medvedev-Zverev, la cronaca con il risultato della finale delle Atp Finals disputata a Torino, domenica 21 novembre

Alexander Zverev
Alexander Zverev (La Presse)

Il Pala Alpitour, tutto esaurito per la capienza consentita, accoglie Medvedev e Zverev, protagonisti dell’epilogo delle Atp Finals, evento che chiude una grande settimana di tennis a Torino, sede ospitante, la settimana prossima anche della Coppa Davis.

Il primo set è rapidissima. In fiducia, dopo la bella vittoria con Djokovic, Zverev imprime un gran ritmo al match, strappa subito la battuta a Medvedev e in appena 15 minuti è avanti 3-1. Nel quinto game, il tedesco fallisce un’opportuntia in risposta per allungare ulteriormente nel punteggio ma ormai il gap è solido. Supportato da un servizio efficacissimo, il tedesco concede appena 5 punti in risposta negli ultimi tre game in battuta e arriva al 6-4 in mezzora, punteggio che, nelle dimensioni, gli sta anche un pò stretto.

Medvedev-Zverev, il secondo set

Il secondo parziale, nella dinamica del punteggio, ricalca il precedente. E’ sempre Zverev a fare l’andatura e ad allungare nuovamente con un break immediato nel primo game. Ancora solidissimo in battuta, il tedesco fatica solo nel sesto gioco, l’unico terminato e vinto ai vantaggi.

LEGGI ANCHEDjokovic a rischio per l’Australian Open, il motivo

Danil Medvedev
Danil Medvedev (La Presse)

Sul 5-4 in suo favore, Zverev completa una giornata di grazia con l’ennesimo game imbeccabile in battuta. Altro 6-4 e secondo titolo in carriera alle Finals per il tedesco, già campione alla O2 Arena di Londra nel 2017. Un titolo, quello odierno, che completa una stagione molto positiva per l’attuale numero 3 del ranking Atp, vincitore anche della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, del Masters di Madrid e Cincinnati e dei due Atp 500 di Vienna e Acapulco.

Un 2021 da ricordare anche per Danil Medvedev, campione allo Us Open, a Toronto e nei due 250 di Marsiglia e Mallorca. Per il russo anche il secondo posto nel ranking, alle spalle di Djokovic.