Osimhen, è già a Napoli con ottimismo: la nuova prognosi

108

Potrebbe essere meno lunga di quanto temuto la prognosi riguardante Osimhen dopo la pesante frattura allo zigomo e all’orbita rimediata a San Siro

Osimhen
Osimhen lascia il campo dopo l’infortunio (AP LaPresse)

Victor Osimhen è già tornato a Napoli. Dopo l’ultima visita medica di ieri mattina all’Ospedale Niguarda di Milano dove il giocatore è rimasto in osservazione per 12 ore, l’attaccante azzurro è tornato a casa.

Osimhen, nuova prognosi

Osimhen è stato visitato a lungo dallo staff della clinica maxillo-facciale dell’ospedale milanese e ha effettuato una nuova serie di controlli neurologici che hanno dato esito completamente negativo circa il rischio di possibili traumi o di ulteriori conseguenze legate al gran colpo subito al volto. Di fatto Osimhen sta abbastanza bene. E dopo il via libera dei neurologi è tornato a Napoli con un volo privato messo a disposizione del suo club.

Il giocatore ieri ha passeggiato, ha mangiato con qualche cautela e ha concordato con lo staff del Napoli il decorso. L’intervento dovrebbe essere eseguito in giornata: si tratta di un’operazione piuttosto invasiva e delicata che richiederà alcune ore.

LEGGI ANCHE > Inter-Napoli 3-2, Highlights, Voti, Tabellino: capolista kaputt, classifica corta

Operazione e decorso

Il timore che Osimhen sia costretto a rinunciare ad oltre due mesi di appuntamenti ufficiali. Dunque a tutte le partite del Napoli fino all’anno nuovo. Ma anche alla Coppa d’Africa con la Nigeria, cui il giocatore tiene tantissimo, sembra un pochino essersi ridimensionato dopo le visite di ieri. Ma l’ultima prognosi, potrà essere redatta con puntualità solo al termine del decorso post operatorio.

Nella migliore delle ipotesi Osimhen potrà rientrare per l’ultima gara di campionato contro lo Spezia prima della pausa natalizia e poi partire per il Camerun con la sua nazionale.