Di Natale, attimi di terrore per l’ex Udinese: si è sfiorato il dramma

1419

Di Natale, attimi di terrore per l’ex Udinese: si è sfiorato il dramma. Momenti terribili per l’ex attaccante dei friulani e della Nazionale italiana

Di Natale
Antonio Di Natale (Lapresse)

In molti si chiedono che fine abbia fatto Totò Di Natale. L’ex attaccante nato a Napoli ma cresciuto calcisticamente ad Empoli e poi esploso definitivamente nell’Udinese di cui è diventato una vera e propria bandiera, ha intrapreso da qualche anno la carriera di allenatore. Dopo una prima esperienza nei quadri tecnici dello Spezia, prima come allenatore dell’Under 17 e poi come tecnico in seconda, Di Natale l’estate scorsa è stato ingaggiato dalla Carrarese, club che milita in Serie C.

LEGGI ANCHE>>>Rapinato e accoltellato in casa: Toutai Kefu è in gravi condizioni

LEGGI ANCHE>>>Ligue 1, tremenda esperienza per Mario Lemina: famiglia assaltata

L’ex bomber dei friulani, che da calciatore fu protagonista di un clamoroso rifiuto nei confronti della Juventus, ha detto più volte di aver preso a modello un grande della panchina come Luciano Spalletti. Un professionista serio e un uomo decisamente discreto e riservato, Totò Di Natale il cui nome è tornato alla ribalta nelle ultime ore per un grave episodio di cronaca nera. L’ex attaccante della Nazionale mentre stava rientrando a casa, una splendida villa nella campagna empolese, è rimasto vittima di una rapina.

LEGGI ANCHE>>>Smalling rompe il silenzio dopo il furto: le sue parole

Di Natale
Antonio Di Natale (Lapresse)

Di Natale, lo shock della rapina subita: illesi sia lui che la sua famiglia

Si tratterebbe, secondo una prima ricostruzione dei fatti, di almeno cinque malviventi che hanno atteso e bloccato Di Natale fuori dalla villa. Uno dei ladri lo avrebbe minacciato puntandogli una pistola addosso e intimato di consegnargli subito l’orologio che aveva al polso. Si tratta di un orologio di grande pregio del valore di circa trentamila euro. Per fortuna sia l’ex attaccante che i suoi familiari sono rimasti illesi. La Carrarese poche ore sopo i fatti ha diramato una nota ufficiale di vicinanza e solidarietà nei confronti del proprio allenatore:

La Carrarese tutta esprime la propria vicinanza e solidarietà stringendosi in un affettuoso abbraccio a Mister Antonio Di Natale ed alla sua famiglia a seguito della vile rapina subita la scorsa notte nella propria abitazione“.