Rinnovo Verstappen, novità clamorose in vista: tifosi senza parole

858

Rinnovo Verstappen, novità clamorose in vista: tifosi senza parole. Il nuovo campione del mondo fa festa ma dovrà pensare anche al futuro

Nessuno aveva dubbi sul fatto che Max Verstappen fosse presente e futuro della Formula 1 anche perché l’età gioca dalla sua parte rispetto a Lewis Hamilton. Ma il fresco ttiolo di campione del mondo apre altri scenari per il suo futuro che dovranno essere analizzati con calma.

(AP/LaPresse)

Fin dalla bandiera a scacchi del GP di Abu Dhabi è apparso chiaro quanto sia forte il suo legame con la squadra che gli ha dato fiducia da ragazzino e lo ha fatto crescere. In uno degli ultimi team radio di domenica, Max ha chiesto ai suoi box se avessero voglia di accompagnarlo anche per i prossimi 10 o 15 anni.

Ma sarà veramente così? In realtà il suo contratto andrà in scadenza nel 2023 e molti si aspettano che con i suoi agenti andrà a rinegoziare gli accordi per guadagnare ameno quanto Hamilton (circa 60 milioni di euro l’anno). Lo sa bene anche la red Bull che comincia a pensarci cime ha confermato Helmut Marko, intervistato da Formel1.de: “Discuteremo un’estensione, è il pilota più veloce, costante e aggressivo che abbiamo mai avuto. Siamo felici di avere qualcuno così”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, Mercedes in lite con la FIA: un’assenza polemica

Rinnovo Verstappen, novità clamorose in vista: le parole del nuovo campione

Quanto invece sia felice Max Verstappen è apparso chiaro nella serata di gala organizzata ieri dalla FIA a Parigi. Il neo campione del mondo è tornato a parlare delle sue emozioni: “Mi sento bene, ho centrato l’obiettivo che mi ero posto nella mia vita e sono grato di aver avuto la possibilità di lottare contro uno dei piloti migliori della storia come Lewis. Non vedo l’ora di rifarlo il prossimo anno”.

Max Verstappen premiato da Jean Todt (AP/LaPresse)

L’olandese ha riconosciuto che nel finale di stagione la sua Red Bull non aveva il passo per contrastare gli avversari, ma non ha mai mollato e lo stesso ha fatto il team. E poi ha raccontato quel folle ultimo giro: “Una volta tagliato il traguardo ho semplicemente urlato, non mi ricordo di aver mai avuto così tante persone che mi urlavano negli auricolari. Tutto quello che arriverà ora lo considero un bonus, di sicuro correrò ancora diverse stagioni in F1 insieme alla Red Bull“.