Calciomercato Juventus, pugno duro del club: due addii eccellenti

796

Calciomercato Juventus, pugno duro del club: due addii eccellenti. Nessuna deroga alla regole, i giocatori sono stati avvisati

La Juventus tratta ma non aspetta. Questa è la nuova linea della società, alle prese con una delicata situazione economica che la recente ricapitalizzazione risolve solo in parte-. E quindi arriva, forte e chiaro, il messaggio a tutti: chi vuole stare, alle condizioni del club, è il benvenuto. Gli altri, a cominciare da Dybala e De Ligt, possono anche cercarsi una sistemazione diversa.

Non si tratta di tradurre quello che ha detto l’ad bianconero Maurizio Arrivabene prima della gara con il Cagliari, è già tutto molto chiaro: “Sto notando che nel calcio l’attaccamento alla maglia di molti giocatori è in forma un po’ minore rispetto all’attaccamento che hanno ai loro procuratori. Questo è il problema con il quale le società devono lavorare”, ha detto a Dazn.

Calciomercato Juventus, le parole di Maurizio Arrivabene (LaPresse)

Poi ha spiegato che comunque non c’è stata nessuna rottura con i due giocatori, ma quello che ora vuole la società è una dimostrazione concreta in campo. “Dybala ha avuto diversi problemi, ma nelle partite che ha giocato ha fatto abbastanza bene. De Ligt è sotto gli occhi di tutti. Quando sarà il momento parleremo con loro come con tutti i giocatori”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ibrahimovic, l’annuncio di Pioli gela il Milan: tifosi preoccupati

Calciomercato Juventus, pugno duro del club: la reale situazione dei giocatori

Al momento in effetti la situazione è cristallizzata. Dybala ha in mano una proposta di rinnovo fino al 2026 per 10 milioni di euro a stagione, non tutto quello che voleva ma vicino alle sue richieste. Il rischio però è che in estate, continuando a rinviare la firma, si arrivi alla rottura totale.

Dybala
Paulo Dybala (LaPresse)

E le pretendenti in effetti non mancano. In cima alla lista l’Inter, nel caso di una cessione importante come ad esempio Lautaro Martinez. Ma anche il Paris Saint-Germain che aveva ià pensato a lui prima cje si aprisse l’opportunità Messi, oppure ancora Atletico Madrid, Barcellona e Liverpoool.

Più delicato il rinnovo di De Ligt, con Mino Raiola che continua a battere cassa e ha fatto chiaramente caporee di non arretrare dalle sue posizioni. Anche in quel caso la lista delle pretendenti, a cominciare dal Real Madrid, è lunga. Ma almeno per ora son o giocatori juventini e i tifosi non treamo.